Indice:Fiaschi.djvu

Da Wikisource.
Farm-Fresh picture go.png
Transclusion_Status_Detection_Tool
Library-logo-blue-outline.png
Link a modulo dati

Cesare Fiaschi: Trattato dell'imbrigliare, atteggiare e ferrare cavalli 100 percents.svg — Trattato dell'imbrigliare, atteggiare & ferrare cavalli, Vincenzo Somasco, Venezia, 1603.

Frontespizio dell'opera



Per leggere il testo senza le immagini,
consultate la versione testuale Open book nae 02.svg.



Sommario
Nota dell'editore.  i
Narratione ai lettori.  iii
Imprimatur.  v
Trattato primo  vi
Tre avertimenti principali, & rimedi, che si debbono havere per imbrigliare cavalli. Cap. 1.  vi
Come ha da esser il fesso della bocca del cavallo per star bene. Cap 2. 2
Quando'l cavallo ha il fesso grande. Cap. 3. 2
Quando'l cavallo ha poco fesso. Cap. 4. 3
Come dee essere quella parte dove ripossa la lingua del cavallo. Cap. 5. 3
Come vuol essere la lingua del cavallo per star bene. Cap. 6. 4
Quando'l cavallo ha la lingua grossa. Cap. 7. 4
Quando'l cavallo pone la lingua sopra l'imboccatura, & la mette, ancho fuori, ò da un lato, ò pe'l diritto,. Cap. 8. 6
Quando'l cavallo mette fuor la lingua da i lati, overo pel dritto di sotto l'imboccatura. Cap. 9. 6
Come debba essere la gengiva del cavallo à star bene. Cap. 10. 7
Quando'l cavallo ha la gengiva aguzza. Cap. 11. 7
Quando'l cavallo ha la gengiva carnosa. Cap. 12. 8
Quando la gengiva del cavallo è stata tormentata, ò rotta dalla briglia. Cap. 13. 8
Come debbono essere i labri del cavallo per star bene. Cap. 14. 9
Quando'l cavallo ha il labro grosso. Cap. 15. 10
Come hanno ad essere gli scaglioni per star bene. Cap. 16. 10
Quando'l cavallo ha lo scaglione, che guarda & pende in dentro. Cap. 17. 10
Quando'l cavallo ha gli scaglioni, che guardano in fuori. Cap. 18. 11
Quando'l cavallo ha gli scaglioni disuguali. Cap. 19. NaN
Come debbono essere le mascelle del cavallo dove ripossa la briglia. Cap. 20. NaN
Come debbe essere il barboccio del cavallo per star bene. Cap. 21. NaN
Quando'l cavallo ha il barboccio asciutto. Cap. 22. NaN
Quando'l cavallo ha il barboccio carnoso. Cap. 23. NaN
Come debbono essere le ganasse del cavallo per star bene. Cap. 24. NaN
Quando'l cavallo ha le ganasse picciole, & strette insieme. Cap. 25. NaN
Quando'l cavallo ha le ganasse grande, & strette insieme. Cap. 26. 15
Come vuole essere la fattezza del colo del cavallo per star bene. Cap. 27. 16
Quando'l cavallo ha'l collo a pergolato. Cap. 28. NaN
Quando'l cavallo ha'l collo riverso. Cap. 29. NaN
Quando'l cavallo ha'l collo corto, & grosso. Cap. 30. 18
Quando'l cavallo ha'l collo corto, & asciutto. Cap. 31. 18
Quando'l cavallo ha'l collo lungo, & grosso. Et d'un parere d'una catenella che cinge le gengive. Cap. 32. 20
A che cose dee mirar il cavalliero per agiustar la briglia al cavallo essendo risoluto qual habbia da porgli. Cap. 33. 22
Il modo, che si dee tenere con cavalli giovani ò polledri come vogliam dire. Cap. 34. 23
D'alcuni avisi necessari al cavaliere. Cap. 35. 25
Della natura delli cavalli frisoni. Cap. 36. 26
Della natura delli cavalli Turchi, Barbari, & Moreschi. Cap. 37. 27
Della natura delli cavalli Sardi. Cap. 38. 27
Della natura delli cavalli del regno di Napoli. Cap. 39. 28
Della natura del cavallo si Spagna. Cap. 40. 29
D'alcuni raccordi necessari al cavaliere. Cap. 41. 29
Un verbale avertimento al cavaliere de tutti i cavalli. Cap. 42. 30
Della giustezza dell'occhio della briglia, & del conoscere la guardia quand'ella sarà fiacca, ò ordita, & del conto, che si rende d'alcune cose aggiunte nelle briglie, con una da prova. Cap. 43. 31
Immagini delle briglie 34
Cannone. 34
Schiazza. 35
Campanello. 36
Olivetti. 37
Agruppido. 38
Peretto. 39
Fiasco. 40
Meza stroppa. 41
Stroppa. 42
Falsa stroppa. 43
Bevagna da una presa con rotella cacciata. 44
Stroppa doppia di rotelle. 45
Spolletta con montada. 48
Doppie spollete con montada. 49
Doppie filze di pater nostri. 50
Bevagna da due prese con ballotta. 51
Stroppa doppia di prese. 52
Stroppa doppia di rotelle con stanghetta. 53
Meza fregna. 54
Chiappone chiuso con filetti e rottella. 55
Fregna intiera. 56
Ginetto chiuso con spoletta. 57
Meloni da tre prese con montada. 58
Chiappone da una presa con ballota cacciata. 59
Chiappone da una presa con rotella incastrata. 60
Chiappone con filetti et robaltella. 61
Chiappone pie di gatto. 62
Chiappon in foggia da due prese detto cariolo. 63
Chiappone da due prese con rotellina di sopra et ballotta di sotto. 64
Chiappone da due prese con rotella cacciata. 65
Chiappone garbino con rotella. 66
Chiappone da tre prese con ballotta. 67
Ginetto aperto con spoletta. 68
Ginetto bastardo. 69
Briglia da prova. 70
Trattato secondo 74
Raguaglio pertinente a questa seconda parte del trattato. Cap. 1. 74
Del maneggio detto contratempo col cavaliere à cavallo, & ferri d'esso posti in dissegno. Cap. 2. 76
Del maneggio di mezo tempo, & ancho di tutto tempo, co'l cavaliere à cavallo, & ferri d'esso posti in dissegno. Cap. 3. 78
Del maneggio detto volte ingannate co'l cavaliere à cavallo, & ferri d'esso posti in dissegno. Cap.4. 83
Del maneggio con una volta & meza, co'l cavaliere à cavallo, & ferri d'esso posti in dissegno. Cap. 5. 85
Del maneggio detto volta d'anche co'l cavaliere à cavallo, & ferri d'esso posti in dissegno. Cap. 6. 87
Del maneggio detto volte radoppiate, così terra à terra, come à meza aria co'l cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 7. 90
Del maneggio à repelloni co'l cavaliere à cavallo, & ferri d'esso posti in dissegno. Cap. 8. 92
Del maneggio in volta, ò vogliasi di trotto over di galoppo, co'l cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 9. 94
Della carriera co'l cavaliere à cavallo in dissegno, &un discorso de certi maneggi con essa con alcuni pareri etiandio necessari. Cap. 10. 96
Del maneggio detto galoppo raccolto co'l suo tempo in musica, & co'l cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 11. 100
Del maneggio con salti à balzi co'l suo tempo in musica, & co'l cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 12. 102
Del maneggio con salti à misura d'un passo, & un salto, co'l suo tempo in musica, & co'l cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 13. 104
Del maneggio con salti à misura de due passi, & un salto, co'l suo tempo in musica, & co'l cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 14. 106
Del maneggio con salti à montone con la sua misura in musica, & cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 15. 108
Del maneggio con salti alla capriola co'l suo tempo in musica, & co'l cavaliere à cavallo in dissegno. Cap. 16. 110
Il conto che rende l'auttore della promissione fatta con un racordo necessario al cavaliere. Cap. 17. 112
Trattato terzo 113
Raguaglio pertinente à questo trattato. Cap. 1. 113
D'alcuni pareri del colore dell'unghia, & d'un discorso sopra la bontà, & diffetti d'essa, con un raccordo per quel necessario. cap 2. 114
Della differenza, che è da i piedi dinanti à quelli di dietro, & parimente di quella de i calcagni alle punte. Cap. 3. 115
Del modo, che debbono essere li ferri, si Per piedi di dietro, come per quelli dinanzi. Cap. 4. 116
Di ramponi, chiodi da ghiaccio, creste, barbette, & d'alcuni anneletti, ch'alle volte si pongono à ferri di piedi dinanzi. Cap. 5. 116
D'un modo di ferro, & di chiodi anco, ch'in vezze di ramponi, chiodi da ghiaccio, & creste servono. Cap. 6. 118
Del modo, che si dee aprire il calcagno co'l tenerume d'osso, & del tor dell'unghia, & ancho del nettar quella di dentro. Cap. 7. 119
Della trattamessa. Cap. 8. 119
Del modo, che deono stare in opera li ferri di pie dinanzi per l'ordinario. Cap. 9. 120
Del modo, c'hanno à star in opera i ferri de' piedi di dietro per l'ordinario. Cap. 10. 120
Del modo, che s'ha a giustare l'unghia, & il ferro con essa. Cap. 11. 120
Come debbono essere li chiodi per ferrare il cavallo. Cap. 12. 121
Dell'imbordigione, overo panceta come si vuole dire, che si fa al ferro. Cap. 13. 121
D'alcuni ricordi del buon piede, & modo, che s'fa da tener in ferarlo. Cap. 14. 121
Dell'unghia forte, ma honestamente temperata, & d'un discorso anchora sopra essa. Cap. 15. 122
Dell'unghia forte, che nel tempo del caldo più s'asciugha. Cap. 16. 123
Di pie forti, & vitriuoli, & anco di quei, che son, ò poco ò assai fritellati. Cap. 17. 123
Del pie forte, che ha il tenerume d'ossa, & calcagno morbido. Cap. 18. 124
Del pie forte, & incastellato. Cap. 19. 125
Del pie forte, alla similitudine di quello del mullo. Cap. 20. 125
Delli piedi forti, & ghiacciuoli, & che ancho havesseno piena la cassa, & fussero, ò poco, ò assai affrittellati. Cap. 21. 126
Del modo, che si dee tenere nel ferrare cavalli giovani, che non hanno buon tenerume d'ossa, ne calcagno. Cap. 22. 127
Del cavallo, che si ritaglia. Cap. 23. 128
Del cavallo che naturalmente andasse assai sparto. Cap. 24. 129
Del conoscer quando l'unghia havrà patito, ò patisce per ragion d'esser stato cavalcato senza ferro, 6 del modo, che si osserva in tal caso. Cap. 25. 129
Del cavallo, che si ballotta. Cap. 26. 130
Del pie rampino. Cap. 27. 130
Del cavallo, che s'aggrappa, ò si scalcagna, overamente s'attinge i nervi delle braccia. Cap. 28. 131
Del cavallo, che non si vuole lasciar ferrare. Cap. 29. 132
Della cagione perche creppa il quarto, & il modo, che si dee osservare con esse. Cap. 30. 135
Del modo, che s'ha d'osservar, che non spiana in terra il pie di dietro. Cap. 31. NaN
Del modo, che debbono essere ferrati i piedi di dietro. Cap. 32. NaN
Discorso sopra certi ferri, che usano alcuni, quando i loro cavalli si disferrano per camino, & il modo che si dee tenere. Cap. 33. NaN
Raccordo al cavaliere, di non lasciare di vario colore l'unghia, & di chiudere i bucchi di primi chiodi estratti. Cap. 34. NaN
Giustificatione dell'auttore, & d'un ricordo à cavalieri necessario. Cap. 35. 136
Ferri per pie dinanzi 137
Ferri per pie di dietro. 139
Trattato di Mescalzia di Filippo Scacco da Tagliacozzo 140