Pagina:Avventure di Robinson Crusoe.djvu/359

Da Wikisource.

robinson crusoe 309


meco fino dove la foltezza degli alberi a tutti que’ cialtroni ci nascondea.

— «Badatemi, signore, così allora gli parlai. Se comprometto me stesso per la vostra salvezza, siete voi disposto a fare due patti con me?»

Non aspetto ch’io gli spiegassi la natura di questi patti per rispondermi che egli e il suo vascello, se veniva ricuperato, si sarebbero posti interamente ed in ogni cosa sotto i miei comandi e il mio governo; e che se il bastimento non si fosse potuto riavere, egli era pronto a vivere con me e a morire per me in qualunque parte del mondo avessi voluto mandarlo. Lo stesso promisero gli altri due.

— «Va bene, diss’io; i miei due patti son questi. Primieramente, finchè rimarrete qui non v’arrogherete mai veruna autorità, e se metto armi in vostra mano le rassegnerete ad ogni mio volere, nè le adoprerete mai in pregiudizio di me o di chi dipende da me in quest’isola, ove durante il vostro soggiorno in essa vi lascerete governare da me; in secondo luogo, se il vostro vascello venisse ad essere ricuperato, trasporterete sovr’esso me ed il mio servitore franchi da spesa.»

Egli mi diede quante sicurezze l’astuzia o la buona fede umana può immaginare, per convincermi che avrebbe mantenuti tali patti da lui trovati ragionevoli oltre ogni dire, e che per giunta in tutte le occasioni e finchè fosse rimasto al mondo, m’avrebbe provato di riconoscere come mio dono la propria vita.

— «Or bene dunque, diss’io: eccovi tre moschetti con polvere e palle per voi; ditemi adesso, che cosa credete meglio a farsi?»

Rinovatemi tutte quelle manifestazioni di gratitudine a che era capace, si mostrò risoluto a regolarsi in tutto e per tutto col mio parere. Dopo avergli rappresentata la gravità del rischio che stavamo per affrontare, gli dissi creder io il miglior d’ogni partito quello di far fuoco in massa sovr’essi mentre dormivano; che se poi non rimaneano tutti uccisi alla prima scarica, e i sopravvissuti offrissero di sottomettersi, avremmo potuto a questi usare compassione; ma che intanto bisognava mettersi nelle mani della Providenza per l’esito del primo colpo.

Mi rispose con molta moderazione che, se avesse potuto farne di meno, egli avrebbe veramente rifuggito dall’ucciderli; ma che se avessimo lasciato fuggire que’ due incorreggibili ribaldi, dianzi