Pagina:Avventure di Robinson Crusoe.djvu/500

Da Wikisource.
442 robinson crusoe


fatta ai suoi compatriotti la proposta di unirsi insieme e accoppare tutti gli Spagnuoli mentre fossero addormentati.

All’udire questa bagattella il governatore spagnuolo si volse a Guglielmo Atkins.

— «Come, signor Guglielmo Atkins? volevate dunque accopparci tutti? Che cosa avete da rispondere a questa accusa?»

L’impudente mascalzone lungi dal negare ii fatto, anzi disse:

— «Voglio essere dannato se non ci riusciamo prima che la sia finita.

— Bravo, signor Atkins! soggiunse il governatore. E che male vi abbiamo fatto perchè ci vogliate morti? E che cosa ci guadagnereste coll’ammazzarci? Or ditemi, che dobbiamo dunque far noi per impedirvi di scannarci? Dobbiamo lasciarci ammazzar da voi, o ammazzar voi? Perchè metterci a questo bilico, signor Atkins?»

E nel dir così lo Spagnuolo sorrideva, e serbava la massima calma. Il signor Atkins al vedere come lo Spagnuolo prendesse la cosa in ridere, era montato in tal rabbia che, se tre non lo avessero