Pagina:Avventure di Robinson Crusoe.djvu/537

Da Wikisource.

robinson crusoe 473


perchè il terrore nato fra essi derivava principalmente dal credersi percossi dalla folgore del cielo, e dal non vedere da che altro potesse procedere la loro strage. Ma alcuni fra i selvaggi situati più in lontananza, accortisi che il fuoco veniva dalla terra, presero alle spalle i fulminanti. Egli è vero che Atkins fece fuoco anche su loro per due o tre volte, e ne ammazzo circa una ventina, ritirandosi indi il più presto alla meglio che potè; ma, oltre all’essere ferito egli stesso con uno de’ suoi, un Inglese rimase morto sotto le frecce selvagge, come vi rimasero più tardi uno Spagnuolo e uno degli schiavi indiani che veniva in compagnia delle donne guerriere. Non può dirsi quanto fosse valoroso questo povero schiavo, e come si battesse da disperato: prima di cader morto aveva ucciso di propria mano cinque selvaggi senza avere altre armi fuor d’un bastone a due punte e d’un’azza.

Ridotto a tale stremo il posto avanzato, ferito Atkins e morti due altri, si ritirò ad un’altura del bosco, e anche gli Spagnuoli dopo tre scariche su quelle masnade furono costretti fare lo stesso, perchè il numero di costoro era sì sterminato, e combatteano tanto ad ultimo sangue, che quantunque avessero più di cinquanta morti ed altrettanti feriti dei loro, venivano faccia a faccia ai coloni, sfidando il pericolo e scoccando un nugolo di strali; e si notò che gli stessi feriti, se non erano resi inabili affatto a combattere, erano resi più feroci dalle stesse loro ferite, e combattevano con più indomita gagliardia.

I coloni nel ritirarsi lasciaronsi addietro lo Spagnuolo e l’Inglese rimasti morti. Giunti i nemici ove giacevano questi cadaveri, tornarono, per così esprimermi, ad ammazzarli nella più maladetta maniera, perchè da veri selvaggi che erano, si valsero de’ loro bastoni e spade di legno per fracassarne le braccia e le teste. Poichè s’accorsero che i nostri si erano ritirati, non pare che pensassero ad inseguirli, perchè si posero in circolo mandando due volte quel grido che sembra essere per costoro il segnale di riportata vittoria; ma poco appresso ebbero il rammarico di vedere parecchi dei loro feriti cadere e morire unicamente in forza del sangue che perdevano, e che non aveano l’abilità di ristagnare.

Poichè il governatore spagnuolo ebbe raccolto tutto il suo piccolo esercito sopra un’eminenza, Atkins, benchè ferito, avrebbe voluto che si marciasse di nuovo, e si facesse in una volta fuoco sovr’essi; ma il governatore gli fece questa osservazione: