Pagina:Canti del Friuli.djvu/26

Da Wikisource.



III.




Sulla terrazza del Castello


di Colloredo