Pagina:La Lisistrata.djvu/18

Da Wikisource.


do, ah ah Adonide, dice. E Demostrato diceva di far gente di quelli del Zanto. E la donna gittandosi giu per casa, dice di piangere Adonide: e Cholozige nemico de gli dij et sciagurato la violava. Si fatte sono le canzoni loro lascive.
Messo de vecchi
Che poi, se udisti anchor la costoro ingiuria? che n'hanno anchor fatto de l'altre ingiurie, e con le sedelle n'hanno lavato, di modo che è stato lecito squassar le vestazzuole, come se ne fosse stato pissato adosso.
Preside
Per il marin Nettuno hanno fatto bene. Per ciò che siamosi noi mal diportti con le donne, et havemole insegnato a triomfare. Si fatti consiglij loro nascono da noi medesimi, che diciamo anchora à gli artefici tali parole, O aurifice, de la collana che mi facesti, sendo mia moglie à ballar hier sera, le cadde fuora la capella de'l suo luoco. E per che io hò da navigar in Salamina, tu se ti sarà comodità, ogni modo andarai la ista sera, et le acconciarai molto ben dentro la capella: un'altro poi dice ad un calzolaio, giovane, e che non havea già la becchina da fanciullo; O calzolaio, la scarpa fà male à i piedi di mia moglie circa'l ditello, come che tenerello, però va tu là hoggi da mezzi di à slargarlela, à ciò che 'lla non le faccia male. Simili cose sono divenute in si fatti traffichi, che io essendo pur principe de'l senato, mettendo in espeditione, à che modo. Staranno i ga