Pagina:Le cereali.djvu/1

Da Wikisource.

254


LE CERALI D’ARI


STOFANE, COME

DIA X.


Persone de la comedia.


Mnesiloco socero d’Euripide.
Euripide. Servidore.
Agathone. Coro.
Precone. Una donna
Un’altra donna Et un’altra donna
Clistene Mezzo coro di donne.
Echo. Scita


MNESILOCO.

EGioue, mò quando si vedrà mai la rondine? mi fa morir quest’huomo à farmi andar uagante da mattina: è poβibile, avanti che io butti ben fuora la milza ò Euripide, che da te oda, que mi meni?

Euripide
Ma non bisogna che tu odi ogni cosa, perche presto lo vedrai presentialmente.
Mnesiloco
Come ditu? di un’altra volta. non bisogna ch’io oda?
Euripide
Non quelle cose, che tu hai à vedere.