Pagina:Le nebule.djvu/20

Da Wikisource.
bro: io mi dimostrarei pure.
Socr.
Alcun'altra cosa poi, adunque pensarai già niun dio, se non quelle cose che noi diciamo, questo chaos, & le nebule, & la lingua, queste tre cose.
Str.
Ne contenderei anchor palesemente con altri, ne anche occorrendo, ne farei sacrificio, ne sacrificherei, ne vi metterei incenso.
Coro.
Dimmi mò, ciò che tu t'assicuri che ti faciamo, che non t'andarà fallito, facendone honore, et havendone in osservantia, & cercando d'essere savio, & prudente.
Str.
O signore vi prego adunque, & domando questa assai poca cosa, ch'io sia'l miglior dicitore de Greci per cento stadij.
Coro.
Hor questo ti faremo. sì che per l'avenire dqa quì indietro, niuno ne'l popolo eccetto tè, vincerà cause grandi, & di gran conto.
Str.
Non farmi dire cause grandi, che queste non cerco, ma ogni cosa che à me istesso volti la giustitia, & fugia i creditori.
Coro.
Tu conseguirai dunque quelle cose che disideri, perche non disideri gran cose. ma di buono animo da te istesso à le nostre fanti ne le mani.
Str.
Questo farò confidandomi in voi, perche la necessità mi stringe, per i cavalli bollati co'l κ, & le nozze, che m'hanno disfatto. hor dunque ad essi usurai apertamente ciò che vogliono, dò questo mio corpo da battere, haver fame, & sete, es-