Pagina:Le nebule.djvu/50

Da Wikisource.
perche non si puo far che un dì sia fatto due dì.
Str.
Che non facio?
Fid.
Mò à che modo? se non insieme ella medesima diventi, & vecchia, & fresca donna.
Str.
Et cosi è stato ordinato.
Fid.
Non penso già che ben sapiano la lege, che vien à significare.
Str.
Et che cosa significa?
Fid.
Solone antico era amator del popolo naturalmente.
Str.
Questo non fa gia à l’ultima, & à la nuova.
Fid.
Egli adunque ha posto il chiamare in due dì, & ne la ultima, & ne la nuova, à ciò che si facesseno le positioni ne’l novilunio.
Str.
A che proposito gli hà egli posto l’ultima?
Fid.
A ciò che quelli ch’apresso erano, fugendo in un dì prima di volonta fossero liberati, se non poi, che la matina s’attristasseno per il far de la Luna.
Str.
Perche i principati non togliono adunque ne la nuova Luna le buone mani, ma la ultima, & la nuova?
Fid.
Perche parono i creditori patire, che subito portino via le buone mani, per questo hanno proposto un dì.
Str.
O molto sventurati, che state à sedere, ò ignoranti, sassi che sete di quelli che fanno i nostri guadagni, numero, pecore anchora, amfore ghiozzanti. onde verso di me, & di questo