Pagina:Le strade ferrate italiane.djvu/10

Da Wikisource.

italiane 521


retta dello Spluga, sia che da Milano per Como, Lugano e Bellinzona si volga al Lucomagno, sia finalmente che da Bellinzona seguendo la valle del Ticino dirigasi al passo del Gottardo. Di questo tronco, il tratto da Milano alla Camerlata presso Como, della lunghezza di 44 chilometri, è in esercizio da molti anni ed appartiene alla società Lombardo-Veneta e dell’Italia Centrale.

Il tronco da Verona alle Alpi Retiche segue fino a Bolzano con miti pendenze la val d’Adige, che ivi abbandona per spingersi nella valle dell’Isarco (Eisach) fino alla sua origine al Brennero. Questa linea, proseguita già al dilà delle Alpi da Innsbruck fino a Monaco, apre una larga vena di commercio a Venezia, a Livorno ed ai varj porti dell’Adriatico, e servirà efficacemente alle transazioni internazionali e di transito coll’Italia, di quella parte della popolosa ed industre zona della valle danubiana che non può con vantaggio venire servita dalle linee delle Alpi Elvetiche e di Trieste. Lo sviluppo di questo tronco nel versante meridionale è di chilometri 232, dei quali circa chilometri 100 stanno nel territorio del Tirolo italiano, ed il resto nel territorio del Tirolo tedesco che si stende al di quà delle Alpi fino a Salurno a poche miglia in su di Trento. Il tronco da Verona a Bolzano per chilometri 145 è già in esercizio; il resto fino al colle del Brennero, che per la poca sua elevazione sul livello del mare potrà valicarsi senza uopo di traforo della cresta, è ancora da eseguirsi; ma la Società Lombardo-Veneta che possiede tutta questa zona, si è obbligata alla sua esecuzione pel 1868, avendone già avuto il corrispettivo.

Finalmente il tronco da Mestre all’Isonzo, che tocca Treviso, Conegliano ed Udine, si ferma a Gorizia. Esso è lungo chilometri 174 e serve alle transazioni del Veneto colle provincie confinanti dell’Austria. È già in attività di servizio, ed appartiene alla più volte nominata Società Lombardo-Veneta e dell’Italia Centrale.

Riassumendo quindi, avremo uno sviluppo totale per queste linee nazionali come segue:

I. Linea del Pò
chil.
497
II. Linea dell’Adriatico
»
1175
III. Linea del Tirreno colla Sicilia
»
1708
IV. Linee di congiunzione intermedie
»
1113
V. Linee internazionali
»
444

Totale Chilometri
4937