Pagina:Leone Duodecimo e Pio Ottavo (Baraldi).djvu/37

Da Wikisource.
 
 
29


„Se il Gran Sacerdote dell’antica alleanza portava sopra di sè il Razionale, ov’erano scritte le due parole Urim,


ragionamenti dell’editore, che le sue cure sono portate sino ad una specie di scrupolo, e che una critica severa avrebbe di che occuparsi sovra alcune note (T. XXXVI. p. 324 an. 1823). E che ciò sia vero osservisi la seguente, che non è già relativa a dottrine gallicane, ma che ne manifesta però la tendenza. „Sarebbe a desiderarsi che il Santo fosse stato più giusto verso i Protestanti e non avesse negato loro ogni specie di virtù„ (p. 397). Simil rimprovero non credo siasi mai potuto fare a un S. Francesco di Sales, nè il chiamarsi nel luogo delle Controversie, cui si riferisce tal nota, la Riforma deformissima, meritava tale censura. A tutte le subdole distinzioni tra la Chiesa e il Papa risponderemo con due sole ma sublimi e profonde parole del Santo, tratte da quella Lettera stessa, che si è voluto ora mettere in campo per condannare gli apologisti della dottrina non gallicana, non anglicana, non greca, ma cattolica. L’Eglise ou le Pape, car c’est tout un. (Lettre dcccxiii. T. XI. p. 404 Oeuvres completes ed Blaise Paris 1821).

Onde cangiare queste ingrate e affliggenti riflessioni con qualche lieto soggetto conchiuderem questa nota col riferire una felice Parafrasi del Salmo lxiv. fatta dal nostro collega ed amico Professore M. A. Parenti nella fausta elezione di Pio VIII.


Deponi il bruno velo,
O di Sïonne vedovata Figlia:
Leva le meste ciglia,
E accogli il don che ti serbava il Cielo.
Le Vergini compagne e i Sacerdoti
Teco proni all’Altar sciolgan i voti.

Signor clemente e giusto,
Odi il canto e la supplice parola,
Che al trono immenso vola
„ Dal bianco Scita all’Etiòpe adusto.
Già nova stella di pietosa luce
I popoli dispersi a te conduce.

E noi, di tante genti
Eletta parte, or vedi a te conversi.
Ahi troppo de’ perversi
Al detto menzogner fummo credenti!
Ma ne riduce pur lume superno
Figli ciechi ed ingrati al sen paterno.