Pagina:Patria Esercito Re.djvu/43

Da Wikisource.

agonia di una repubblica 25


sua sessione di ieri, ha presa a scrutinio segreto, con 105 voti sopra 118, la seguente deliberazione:

Udite le comunicazioni del Governo;

letti gli atti della corrispondenza diplomatica;
visto che le così dette offerte dell’Austria rispetto al Lombardo-
Veneto, da un lato, non assicurerebbero i diritti, nè rispetterebbero la dignità della Nazione: e, dall’altro, si ridurrebbero a semplici promesse, prive di qualunque garanzia e verificabili a solo piacimento dell’Austria medesima;
visto che le offerte speciali per Venezia si ridurrebbero a disono-
revoli patti di capitolazione;

udita la dichiarazione del Governo, che agli atti delle trattative sarà data pubblicità col mezzo della stampa, affinchè tra l’Austria e Venezia sia giudice l’Europa;

l’Assemblea passa all’ordine del giorno„.


“Nell’atto che adempio al dovere di porgere a V. E. la presente comunicazione, non posso dissimularle il mio rincrescimento, che l’indole dei patti proposti abbia resa vana la nostra sincera intenzione di giungere ad un accomodamento reciprocamente onorevole e soddisfacente.

“Aggradisca V. E. le attestazioni della mia profonda considerazione.

“Manin„.


Patria Esercito Re p043.jpg