Pagina:Saul.djvu/50

Da Wikisource.


Più mi t'accosta; il vedi? il Sol dintorno
Cinto ha di sangue ghirlanda funesta....
Odi tu canto di sinistri augelli?
Lugùbre un pianto sull'aere si spande,
Che me percuote, e a lagrimar mi sforza....
Ma che? Voi pur, voi pur piangete?...
GIONATA
O sommo
Dio d'Israello, or la tua faccia hai tolta
Dal re Saùl così? lui, già tuo servo,
Lasci or così dell'avversario in mano?
MICOL
Padre, hai la figlia tua diletta al fianco.
Se lieto sei, lieta è pur ella; e piange,
Se piangi tu.... Ma, di che pianger ora?
Gioja tornò.
SAUL
David, vuoi dire. Ah!... David....
Deh! perché non mi abbraccia anch'ei co' figli?
DAVID
Oh padre!... Addietro or mi tenea temenza
Di non t'esser molesto. Ah! nel mio core
Perché legger non puoi? son sempre io teco.
SAUL
Tu... di Saulle... ami la casa dunque?
DAVID
S'io l'amo? Oh ciel! degli occhi miei pupilla