Pagina:Storia della letteratura italiana - Tomo I.djvu/7

Da Wikisource.

)( IV. )(


come un omaggio prestato all’Italiana Letteratura, che ne è l’argomento, e come un eccitamento a me stesso a correggerlo e a migliorarlo. A questo fine è diretta la nuova edizione, che ora ne offro al pubblico, in cui mi sono studiato di togliere dalla mia Storia gli errori, e di aggiugnerle molte altre notizie, che o l’erudizione e la gentilezza de’ miei amici mi hanno cortesemente additato, o la mia riflessione medesima mi ha suggerito.

Molti di fatto o colle opere lor pubblicate, o con lettere a me dirette mi hanno avvertito di qualche fallo, o comunicato qualche nuovo lume alla mia Storia opportuno. E io riconoscente alle amichevoli loro premure, ho emendati i passi, ne’ quali mi han fatto conoscere, ch’io m’era ingannato, o, se le lor ragioni non mi sono sembrate bastanti a farmi cambiar sentimento, con quella rispettosa sincerità, che trai coltivatori de’ buoni studj deesi usare a vicenda, ho addotti i motivi, che non mi permettevano di seguire la loro opinione. Così ho adoperato con quelli, che colle maniere proprie d’uom letterato hanno impugnato qualche pas-