Pagina:Sulle frontiere del Far-West.djvu/19

Da Wikisource.

SULLE FRONTIERE DEL FAR WEST 15


Il giovane gueriero era stato fulminato, senza che avesse avuto il tempo di mandare un grido.

— Al campo, — ordinò Maxim.

Stavano per far ritorno ai furgoni, quando un nitrito altissimo risuonò verso la gola, poi il magnifico cavallo che il guerriero aveva montato, emerse dalle ombre, mostrandosi ai raggi della luna.

— To’!... — esclamò Harry. — Non era ancora morto! —

Il magnifico quadrupede si mantenne ritto per qualche istante, poi rovinò al suolo mandando un ultimo e più sonoro nitrito.

Era morto davvero, come il giovane guerriero che l’aveva cavalcato.