Pagina:Sulle strade ferrate dell'Impero d'Austria.djvu/3

Da Wikisource.
202


mano ogni spesa, quando non siano chiamati a concorrervi coi loro mezzi. Bisognava dunque porre io piena luce quello che poteva esser messo in una luce dubbia e cangiante.

All’uopo dei necessarj rilievi la linea da Vienna al confine sassone fu ripartita in due sezioni principali, cioè da Vienna a Praga, e da Praga a quel confine. Quella di Trieste fu divisa in tre: da Vienna e Grätz, da Grätz a Cilli, e di quivi a Trieste.

Agli esami d’ogni sezione fu assegnata un’apposita commissione di uomini dell’arte; alla sezione fra Vienna e Praga però furono assegnate tre commissioni, ed a quella fra Vienna e Grätz due.

Ogni commissione era composta d’un capo, due ingegneri, quattro assistenti, ed il necessario personale subalterno.

Per tal modo il terreno lunghesso tutte le linee fu contemporaneamente esaminato da 56 individui forniti delle necessarie cognizioni.

Essi erano muniti di precise istruzioni; venivano invigilati mercè dell’esame delle relazioni ch’erano in dovere di rassegnare periodicamente, e delle visite personali d’impiegati superiori. Quantunque per ciò solo fosse provveduto alla massima esattezza dei loro lavori, e quantunque si trattasse di rilevare cose di fatto, che dovevano rappresentarsi e descriversi, non già con nude esposizioni o vane asserzioni, ma con computi matematici ed esatti tipi, nulladimeno, per essere sicuri che si sarebbe proceduto senza ombra di preoccupazione, venne preso lo speciale partito di non permettere che nessuno degli individui, il quale in una precedente occasione era stato adoperato nei rilievi lungo la linea da Vienna a Praga, potesse aver parte nei nuovi rilievi che la pubblica amministrazione aveva a fare sulla stessa linea.

Nelle istruzioni s’indicarono bensì le direzioni, lungo le quali eseguir si dovevano i rilievi, ma non era per questo vietato di estendere gli esami anche lungo altre direzioni, in cui si credesse che potesse condursi una strada ferrata, quando pure dovesse incontrare difficoltà, però superabili.

Anche su questo particolare si ebbero i dovuti riguardi alle