Pagina:Tempesta.djvu/17

Da Wikisource.


LA TEMPESTA





ATTO PRIMO.


SCENA PRIMA.

A bordo di una nave, sul mare. Una bufera con tuoni e

fulmini.

Entrano il Padrone della nave e il Quartiermastro.
Il Padrone.

Mastro....

Il Quartiermastro.

Eccomi, Padrone: che c’è?

Il Padrone.

Bene. Parla ai marinari e manovrate alla spic‐
cia: altrimenti andiamo tutti a fondo. Presto! presto!

Exit.
Entrano vari Marinari.
Il Quartiermastro.

Su, cuori miei: presto, presto, cuori miei!
Forza! forza! Serrate il bompresso. Attenti al
fischio del Padrone! Soffia finchè tu non ne
possa più, vento mio: finchè abbiamo spazio!