Aiuto:Come aggiungere le note

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Aiuto: Come aggiungere le note

Nuvola filesystems folder blue open.png Categoria: Procedure operativeManuale  Nuvola apps noatun.png Procedure operative  Nuvola apps noatun.png Come aggiungere le note 

Nuvola apps khelpcenter.png - Aiuto

Questa pagina di aiuto descrive la procedura più semplice per inserire le note presenti nel testo.

Per un approfondimento sull'argomento può essere consultata questa pagina di documentazione completa (in inglese).

La procedura di base[modifica]

Per aggiungere le note ad un testo o ad una pagina è necessario inserire due codici distinti:

  1. Il primo serve per inserire la nota vera e propria
  2. Il secondo crea la sezione dedicata in calce alla pagina

I codici da usare[modifica]

Accanto alla parola o alla frase a cui si riferisce, inserisci il testo della nota all'interno del codice:

In calce alla pagina del namespace principale inserisci il codice:

Esempio[modifica]

Vediamo la procedura con un esempio. Se vuoi fare degli esperimenti ricordati che c'è a tua disposizione la pagina delle prove dove potrai incollare ciò che è contenuto in ogni riquadro.

Questo è il testo dell'opera:

Si tratta del noto episodio dell' Amor omnia vicit nelle Georgiche, applicato al bestiame, ove si svolge una lotta furiosa di gelosia fra due tori rivali*. Una scena selvaggia, ma profondamente umana.

Dove abbiamo messo l'asterisco vogliamo inserire questa nota: "Georg. III, 219 - 241"

Ecco cosa dobbiamo scrivere nella casella di edizione:

Come vedete, il testo della nota viene aggiunto subito accanto alla parola interessata, inserendolo all'interno del codice <ref></ref>.

A questo punto aggiungo in calce al testo il codice:

E questo è il risultato:

Si tratta del noto episodio dell' Amor omnia vicit nelle Georgiche, applicato al bestiame, ove si svolge una lotta furiosa di gelosia fra due tori rivali1. Una scena selvaggia, ma profondamente umana.


Note

  1. Georg. III, 219 - 241
N.B.
l'aggiunta del codice {{Sezione note}} non è necessaria quando si trascrive un testo nel namespace pagina, dove è automatica.

Note a piè di pagina spezzate in più pagine[modifica]

Problema
In alcuni testi si trovano note a piè di pagina talmente lunghe da finire spezzate su due o più pagine consecutive (sempre a piè di pagina).
Occorre fare in modo che i tronconi di nota siano correggibili dalle pagine in cui appaiono, e nello stesso tempo che nella transclusione nel ns 0 essi vengano riuniti.
Soluzione
Per la parte iniziale della nota aggiungere all'interno del tag ref un parametro name= con un nome che inizi con un carattere e non con una cifra numerica;
per le parti della stessa nota che compaiono nelle pagine successive aggiungere all'interno del tag ref un parametro follow= con lo stesso nome della parte iniziale. Il testo della nota va lasciato a fondo pagina.
Suggerimento
Si suggerisce di utilizzare, come nome, un prefisso p oppure pag seguito dal numero della pagina djvu. Questo accorgimento eviterà che si ripetano nomi identici per errore su pagine distanti, ma transcluse nello stesso capitolo.
Esempio
Nella ipotetica pagina Pagina:Opera x.djvu/11 inizia una nota che continua nella pag. 12.
In pag. 11 usiamo normalmente il tag ref, e spostiamo il testo della nota nel punto opportuno, ma modifichiamo <ref> in <ref name="p11">
In pag. 12 lasciamo il testo della seconda parte della nota dove sta; aggiungiamoci i tag ref e poi modifichiamo il tag di apertura <ref> in <ref follow="p11">.

Note all'interno di una nota[modifica]

Problema
In alcuni testi a volta è presente una nota... che al suo interno contiene un'altra nota! Un esempio lo si può vedere in questa pagina.
Soluzione
Al posto dei tag ref, si utilizzi questa notazione:

Lo stesso codice viene utilizzato all'interno del template {{Note annidate}}, molto più semplice da usare.

Note dentro note che continuano su più pagine[modifica]

Esempio in Pagina:L'astronomo Giuseppe Piazzi.djvu/53.

Nella pagina Pagina:L'astronomo Giuseppe Piazzi.djvu/53 inizia una lunga nota che termina nella pagina Pagina:L'astronomo Giuseppe Piazzi.djvu/57. Nelle pagine 53,54,57 all'interno delle note sono contenute altre note.

La soluzione:

  1. nelle pagine in cui le parti di nota non contengono note secondarie, usare la tecnica descritta per le note spezzate in più pagine (la parte iniziale marcata con <ref name="nome">, le parti successive con <ref follow="nome">)
  2. nelle pagine in cui le parti di nota contengono note secondarie, usare la tecnica indiretta con #tag:
    1. per il frammento di primo livello, usare {{#tag:ref|testo della nota|name=nomeNota}} oppure {{#tag:ref|testo della nota|follow=nomeNota}};
    2. per la nota di secondo livello, usare {{#tag:ref|testo della nota|group=nomeGruppo}} e aggiungere {{#tag:references||group=nomeGruppo}} alla fine del testo della nota di primo livello (attenzione all'elemento critico, il parametro vuoto!); il nome del gruppo dev'essere lo stesso per tutte le note secondarie dell'intera nota spezzata. Se anche la nota nella nota è spezzata utilizzare {{#tag:ref|testo della nota|name=nomeNota|group=nomeGruppo}} oppure {{#tag:ref|testo della nota|follow=nomeNota|group=nomeGruppo}};
    3. circoscrivere tutti i #tag:references con noinclude, ad eccezione dell'ultimo. In tal modo, tutte le note del gruppo saranno visualizzate, in trascrizione, alla fine della nota ricostruita.

Come usare numerazioni progressive alternative delle note[modifica]

Di norma, le note vengono identificate da un numero progressivo 1, 2, 3... che costituisce il link al testo dell'annotazione; le annotazioni sono visualizzate in una lista a fine pagina, in cui il testo di ciascuna nota è preceduto dallo stesso numero 1, 2, 3... che costituisce anche un backlink (riporta al link di partenza).

È possibile sostituire al numero progressivo altri tipi di numerazione (lettere alfabetiche, numeri romani ecc). Al momento è stata attivata la possibilità di utilizzare lettere minuscole a, b, c.... in sostituzione dei numeri 1, 2, 3....

Per ottenere questo risultato, il software mediawiki riserva alcune parole riservate da utilizzare come nome di gruppo utilizzando l'attributo group del tag ref. Per ottenere che un certo gruppo di note utilizzi lettere minuscole al posto dei numeri occorre utilizzare la parola riservata lower-alpha; il codice da utilizzare al posto di <ref> è quindi <ref group=lower-alpha>.

Naturalmente, deve essere presente, nella stessa pagina, un codice <references group=lower-alpha> per visualizzare la lista delle note che però, senza un ulteriore accorgimento, utilizzerà numeri, e non lettere, come contatori.

Per forzare la sostituzione dei numeri con lettere anche nella lista delle note, occorre precedere un codice di stile css per l'elemento lista delle note del gruppo, anche mediante templatestyle.

Esempi di opere con doppio ordine di note, numeriche e alfabetiche, sono contenuti in varie commedie di Goldoni, ad esempio in I rusteghi. Il codice css per modificare l'aspetto dei contatori nel gruppo di note dell'autore è contenuto in Template:TemplateStyle/teatro1.css.

Domande?[modifica]

Se hai domande, dubbi, proposte o necessiti di chiarimenti su come aggiungere le note premi qui e lascia un messaggio nella pagina di discussione.