Amori (Marino)/36 - Giuoco di racchetta. Per la medesima

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
36 - Giuoco di racchetta. Per la medesima

../35 - Giuoco di pallone. Per una donna ../37 - Canto IncludiIntestazione 10 aprile 2008 75% Raccolte di poesie

36 - Giuoco di racchetta. Per la medesima
35 - Giuoco di pallone. Per una donna 37 - Canto

 
Quasi in campo di Marte, in chiuso loco
contro mi vien di rete e d’arco armato,
non ignudo, non cieco e non alato
il mio novello Amore, il mio bel foco.

5Già mi saetta, e contrastar val poco,
emulo del bel viso, il braccio amato.
Già m’imprigiona, e misero e beato
perdo in un punto stesso il core e ’l gioco.

Fuggitivo il mio cor, quasi farfalla
10intorno alo splendor del caro oggetto
vola al volar dela volubil palla.

E quanti colpi intanto il mio diletto
m’aventa con la man, che mai non falla,
tanti fa nodi al’alma e piaghe al petto.