Archivio Glottologico Italiano, vol. II, 1876/Lagomaggiore, Rime genovesi della fine del secolo XIII e del principio del XIV/XCVI. De non erigendo se ad instancia que videntur magna in hoc seculo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XCVI. De non erigendo se ad instancia que videntur magna in hoc seculo

../XCV. De quibusdam sacerdotibus ../XCVII. Beda super illo verbo Apostoli: omne gaudium existimate etc. IncludiIntestazione 26 marzo 2014 75% Da definire

XCVI. De non erigendo se ad instancia que videntur magna in hoc seculo
Lagomaggiore, Rime genovesi della fine del secolo XIII e del principio del XIV - XCV. De quibusdam sacerdotibus Lagomaggiore, Rime genovesi della fine del secolo XIII e del principio del XIV - XCVII. Beda super illo verbo Apostoli: omne gaudium existimate etc.
[p. 276 modifica]

XCVI.

De non erigendo se ad instancia que videntur magna in hoc seculo. (c. lxxxiv).


Che te val se con gran lagno
en gran faito e desteiso,1
e siencia2 ai preiso,
4per montar in aoto scagno?
che per ti lazo e tenpagno
no sta di e note teiso,
unde alo serai conpreiso,
8chi te penssi esser tamagno?3
sun un buzo chi no e stagno
sote l onda serai preiso;
e De che tanto ai ofeiso,
12chi ve per sotir firagno,
te ferra de tal peagno,
che fe4 tu eri tropo aseiso
ben parai esser deseixo
16e dirai: cozi romagno.
men seno ai ca un cavagno,
chi per ti no t e repreiso:
che no e to tempo speiso
20tuto in ovra d aragno?

Note

  1. XCVI, 2. innanzi a e desteiso, unita all’e, una cifra strana. Il modo più naturale parrebbe: t e desteiso.
  2. 3. ms.: si encia -
  3. 8. innanzi a tamagno è scritto ḍạṃ, che però va cancellato, come ce ne avvertono i puntini. Il simile altrove.
  4. 14. che se.