Archivio storico italiano, serie 3, volume 13 (1871)/Premio Formenton 1871-75

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
1871

P Indice:Archivio storico italiano, serie 3, volume 13 (1871).djvu Archivio storico italiano 1871 Premio Formenton 1871-75 Intestazione 13 gennaio 2018 75% Da definire

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della rivista Archivio storico italiano, serie 3, volume 13 (1871)


[p. 536 modifica]

ACCADEMIA OLIMPICA DI VICENZA



Programma di concorso al premio Formenton

pel quinquennio 1871-75.


L’Accademia Olimpica di Vicenza, in virtù del mandato conferitole dal benemerito cittadino Cav. Dott. Franceso Formenton coll’atto istituente un premio di It. L. 2000 da conferirsi dietro concorso in capo al quinquennio 1871-75 all’Italiano che ne fosse giudicato degno per un’opera di Storia Patria o di Letteratura o di Scienze economiche, o morali, o politiche sopra un tema da proporsi dall’Accademia stessa: istituzione dal donatore destinata ad esperimento dell’annunciata sua fondazione testamentaria di itltro consimile premio quinquennale perpetuto di It. L. 4000, di cui il fondatore dispose a favore della Patria Accademia insieme alla destinazione di altre quinquennali It. L. 5400, per opere di patria utilità, oltre la rimunerazione dei giudici del premio;

Viste le norme prestabilite al concorso dal predetto Atto d’istituzione;

Notifica.


I. È aperto a tutto dicembre 1875 il Concorso ad un premio di It. L. 2000 da conferire entro i primi sei mesi del 1876 all’Italiano che ne fosse giudicato degno per la trattazione del tema - Storia Municipale delle Città Venete al tempo della Repubblica, con riguardo alla storia delle altre regioni d’Italia, e alle odierne questioni di accentramento e dicentramento amministrativo.

II. Una Commissione di tre chiari eruditi nelle dottrine storiche, non Vicentini, eletta e pregata dall’Accademia prenderà ad esame gli scritti presentati al Concorso per aggiudicare entro i primi sei mesi del 1876 il premio a quello che ne fosse reputato meritevole.

Il premio può anche, così parendo ai giudici, non essere assegnato per insufficienza di merito; potendosi far luogo in tal caso ad una semplice menzione onorevole.

III. La proprietà dell’opera premiata rimane all’autore, restando negli Atti dell’Accademia il manoscritto originale. Se però entro un anno l’autore non pubblica la sua opera, la proprietà ricade all’Accademia.

IV. Ogni concorrente dovrà entro il suesposto termine del Dicembre 1875 far pervenire alla Presidenza dell’Accademia Olimpica [p. 537 modifica]di Vicenza il proprio manoscritto franco di spese, ed accompagnato da scheda suggellata contenente il nome dell’autore, che non verrà aperta se non nel caso di aggiudicazione del premio.

La scheda dovrà portare esternamente un motto ripetuto sul manoscritto, secondo l’uso.

V. I manoscritti non premiati restano a libera disposizione delle parti interessate.

Vicenza, li 23 Maggio 1871.


Il Presidente
Lampertico.


Il Segretario

Dott. Marchetti.