Catullo e Lesbia/Annotazioni/10. - LXXXV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../9. A Lesbia - LXXII Ad Lesbiam

../11. - LXXVI IncludiIntestazione 28 dicembre 2015 75% Da definire

Annotazioni - 9. A Lesbia - LXXII Ad Lesbiam Annotazioni - 11. - LXXVI
[p. 286 modifica]



Molto più potenti di quei versi d’Ovidio, che si vuol render ragione dell’amore e dell’odio:

Nequitiam fugio, fugientem forma redtllill,
     Aversor morum crimina, corpus amo.
Sic ego nec sine te, nec tecum vivere possum,
     Et videor voti nescius esse mei.

Meglio di lui Marziale:

Non amo te Sabidi, nec possum dicere quare.
     Hoc tantum possum dicere, non amo te.

Quest’incertezza, questa dolorosa contradizione dell’animo di chi veramente ama, è bene espressa dal Petrarca in quel sonetto:

Pace non trovo e non ho da far guerra,
     E temo e spero ed ardo e sono un ghiaccio,
     E volo sopra il cielo e giaccio in terra,
     E nulla stringo e tutto il mondo abbraccio.

Ma l’Amore, che, a dir di Platone, è moderato ed immoderato al tempo medesimo, e Dio immortale e morte volontaria; o come dice enimmaticamente il Marini:

Mutolo parlator, ricco mendico,
Dilettevole error, dolor bramato,
Ferità cruda dì pietoso amico,

l’amore, dicevo, riesce sempre a pigliare il [p. 287 modifica]sopravvento, e a vincerla sull’altre passioni che travagliano il cuore:

Omnia vincit amor, et nos cedamus amori.

Ed Ovidio:

Luctantur pectusque leve in contraria ducunt,
Hac amor, hac odium, sed puto vincet amor.

Perchè l’amore, per dirla con Dante:

Prende baldanza e tanta sicurtate,
     Che fiere tra gli spirti paurosi,
     E quale ancide e qual caccia di fora.

E così avvenne al povero Catullo, che restato solo col suo inestinguibile amore nell’anima, allora si credette felice che potè nuovamente abbandonarsi nelle braccia di colei, che l’avea tante volte e così vilmente tradito.

O brawling love! o loving hate!
O anything, of nothing first create!
O heavy lightness! serious vanity!
Misshapen chaos of well— seeming forms!
Feather of lead, bright smoke, cold fìre, sich health,
Still— waking sleep, that is notwhat is it!