Coprite, o muse, di color funebre

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Leonora della Genga

XIV secolo C sonetti letteratura Coprite, o muse, di color funebre Intestazione 30 giugno 2008 75% sonetti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 
Coprite, o muse, di color funebre
Tutto Parnaso, ed ogni loco appresso;
Svelto il lauro, piantate ivi il cipresso,
4Sien le vostre querele ognor più crebre.

Il pianto, che uscirà dalle palpebre
Empia Aganippe, e non si trovi in esso
Altro liquor, che quel, che vi sia messo
8Dagl' occhj vostri, e dall'altrui tenebre,

E poi, che avrete con dolenti segni
Mostrati i danni sempiterni vostri,
11Per Ortensia gentile a tondo, a tondo;

Direte a tutti i pellegrini ingegni,
Che spendono in lodare i sacri inchiostri,
14Questo spirto gentil sì raro al Mondo.