Donne e Uomini della Resistenza/Renato Vidimari

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Renato Vidimari

Nato a Borgorose (Rieti) l'11 dicembre 1900, morto ad Avezzano (L'Aquila) il 27 marzo 1980, commercialista.

Giovane socialista della Marsica, nel 1921 aderì al Partito comunista e contribuì alla creazione dell'organizzazione locale. Negli anni del regime fascista continuò l'attività clandestina finché, nel 1940, fu arrestato con Giulio Spallone e altri compagni. Processato dal Tribunale speciale, Vidimari fu condannato a 16 anni di reclusione. Liberato con la caduta del fascismo, dopo l'armistizio fu attivo nella Resistenza. Dal 1945 al 1953 fu vicesegretario nazionale della Federazione italiana lavoratori della terra e poi segretario dell'Unione internazionale agricoltori, con sede a Praga. Dopo alcuni anni, tornato ad Avezzano, vi svolse la professione di commercialista.