Donne e Uomini della Resistenza/Virginio Fasan

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Virginio Fasan

Nato a Udine il 10 settembre 1914, inabissatosi nelle acque dell'Asinara il 9 settembre 1943, Capo meccanico di 3a Classe della Marina militare, Medaglia d'oro al valor militare alla memoria.

Si era arruolato in Marina nella categoria meccanici nel 1930. Nel 1934 era stato promosso Sottocapo. Dopo vari imbarchi, nel 1939, era a bordo del cacciatorpediniere "Vivaldi". Su questa nave partecipò a tutte le missioni di guerra compiute dall'unità, meritando una Medaglia d'argento sul campo nelle acque di Pantelleria nel giugno del 1942 e la contemporanea promozione al grado di capo meccanico di 3a Classe. Si inabissò col "Vivaldi", accanto al capitano di Corvetta Alessandro Cavriani , quando la nave si autoaffondò. La motivazione della massima decorazione al Valor militare decretata alla memoria di Fasan, è analoga a quella concessa al suo superiore. Porta il nome di Virginio Fasan una fregata della nostra Marina militare. Al valoroso marinaio è stata intitolata anche una strada di Sacile (Pordenone).