Esodo (Diodati 1821)/capitolo 40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../capitolo_39

../../ IncludiIntestazione 19 agosto 2011 75% Da definire

capitolo 39 [[../../|]]

Capo XL

1E IL Signore parlò a Mosè, dicendo: 2Nel primo giorno del primo mese rizza la Tenda del Tabernacolo della convenenza. 3E mettivi dentro l'Arca della Testimonianza, e tendi la Cortina davanti all'Arca. 4Poi portavi dentro la Tavola, e ordina ciò che deve essere ordinato in quella; portavi parimente il Candelliere, e accendi le sue lampane. 5E metti l'Altare d'oro per li profumi davanti all'Arca della Testimonianza; metti eziandio il Tappeto all'entrata del Tabernacolo. 6E metti l'Altare degli olocausti davanti all'entrata della Tenda del Tabernacolo della convenenza. 7E metti la Conca fra il Tabernacolo della convenenza, e l'Altare; e mettivi dentro dell'acqua. 8Disponi ancora il Cortile d'intorno, e metti il Tappeto all'entrata del Cortile. 9Poi piglia l'olio dell'Unzione, e ungine il Tabernacolo, e tutto quello che vi sarà dentro; e consacralo, con tutti i suoi arredi; e sarà cosa santa. 10Ungi parimente l'Altar degli olocausti, e tutti i suoi strumenti, e consacra l'Altare; e sarà cosa santissima. 11Ungi ancora la Conca, e il suo piè, e consacrala. 12Poi fa' accostare Aaronne e i suoi figliuoli, all'entrata del Tabernacolo della convenenza; e lavali con acqua. 13E fai vestire ad Aaronne i vestimenti sacri, e ungilo, e consacralo; e così amministrimi egli il sacerdozio. 14Fa' eziandio accostare i suoi figliuoli, e fa' lor vestir le toniche. 15E ungili, come tu avrai unto il padre loro; e così amministrinmi il sacerdozio; e la loro Unzione sarà loro per sacerdozio perpetuo, per le lor generazioni.

16E Mosè fece interamente come il Signore gli avea comandato. 17E nell'anno secondo, nel primo giorno del primo mese, fu rizzato il Tabernacolo. 18Mosè adunque rizzò il Tabernacolo; e, posati i suoi piedistalli, dispose le sue assi, e vi mise le sbarre, e rizzò le sue colonne. 19E stese la Tenda sopra il Tabernacolo, e pose la coverta della Tenda sopra essa al disopra; come il Signore gli avea comandato. 20Poi prese la Testimonianza, e la pose dentro all'Arca; e mise le stanghe all'Arca; e posò il Coperchio in su l'Arca, disopra. 21E portò l'Arca dentro al Tabernacolo, e mise la Cortina che s'avea da tender davanti, e la tese davanti all'Arca della Testimonianza; come il Signore gli avea comandato. 22Poi mise la Tavola nel Tabernacolo della convenenza, dal lato settentrionale del Tabernacolo, difuori della Cortina; 23e mise per ordine sopra essa i pani che si aveano da tenere in ordine davanti al Signore; come il Signore gli avea comandato. 24Poi mise il Candelliere nel Tabernacolo della convenenza, dirimpetto alla Tavola, dal lato australe del Tabernacolo; 25e accese le lampane davanti al Signore; come il Signore gli avea comandato. 26Poi mise l'Altar d'oro nel Tabernacolo della convenenza, davanti alla Cortina; 27e bruciò sopra esso il profumo degli aromati; come il Signore gli avea comandato. 28Poi mise il Tappeto all'entrata del Tabernacolo. 29E pose l'Altar degli olocausti all'entrata della Tenda del Tabernacolo della convenenza; e offerse sopra esso l'olocausto, e l'offerta; come il Signore gli avea comandato. 30E pose la Conca fra il Tabernacolo della convenenza, e l'Altare; e vi mise dentro dell'acqua, da lavare. 31E Mosè, ed Aaronne, e i suoi figliuoli, se ne lavarono le mani ed i piedi. 32Quando entravano nel Tabernacolo della convenenza, e quando si accostavano all'Altare, si lavavano; come il Signore avea comandato a Mosè. 33Poi rizzò il Cortile d'intorno al Tabernacolo, e all'Altare; e mise il Tappeto all'entrata del Cortile. Così Mosè fornì l'opera.

34E la nuvola coperse il Tabernacolo della convenenza, e la gloria del Signore empiè il Tabernacolo. 35E Mosè non potè entrare nel Tabernacolo della convenenza; conciossiachè la nuvola si fosse posata sopra esso, e la gloria del Signore empiesse il Tabernacolo. 36Or, quando la nuvola s'alzava d'in sul Tabernacolo, i figliuoli d'Israele si partivano; ciò avvenne in tutte le lor mosse. 37E, quando la nuvola non si alzava, non si partivano, fino al giorno ch'ella s'alzava. 38Perciocchè la nuvola del Signore era di giorno sopra il Tabernacolo, e un fuoco v'era di notte, alla vista di tutta la casa d'Israele, in tutti i lor viaggi.