Favole di Esopo/Di un Pastore

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Pastore

../D'un Pastore ../Dell'Aquila IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Pastore
D'un Pastore Dell'Aquila
[p. 152 modifica]

Di un Pastore. 100.


Un Pastore aveva condotto le sue Pecore sotto una quercia, ed avendo la sua veste lasciata in terra, era asceso sopra l’ [p. 153 modifica]albore per far cadere le ghiande. Le Pecore mangiando le ghiande, mangiarono ancora la veste. Quando il Pastore venne a basso, e vide quel che era fatto, disse: O Pecore più cattive dell’altre; l’altre sogliono dar la lana per far le vesti, e voi, le quali nutrisco mi togliete la mia.

Sentenza della favola.

La favola vuol dire, che molti uomini per pazzia fanno piacere agli stranj a danno degli amici.