Finchè questi occhi aperti il Sol vedranno

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Girolamo Baruffaldi

F Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 27 giugno 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Girolamo Baruffaldi


[p. 55 modifica]

IV.1


Finchè questi occhi aperti il Sol vedranno,
     E la mia lingua a favellar fia sciolta,
     E l’intelletto dall’oscura e folta
     Nebbia scevro n’andrà d’ombra e d’inganno:
5Vergine eccelsa, da quel primo danno,
     Che ogni alma tiene in aspro modo involta,
     Te giurerò dal divin braccio tolta
     Fin dall’eterno incominciar d’ogn’anno.
E ’l giurerò con fronte alta e sicura,
     10E ’l ridirò ad ogn’ora, ovunque io passi,
     Sebben laggiù nella prigione oscura
Chè in que’ d’Ombre sepolcri orridi e bassi
     Sarìa felice ancor la mia ventura,
     Purchè là dentro il tuo candor lodassi.

Note

  1. Per la Concezione immacolata di Maria N.D.