I pettegolezzi delle donne/Atto Secondo/Scena VI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto secondo

Scena sesta

../Scena V ../Scena VII IncludiIntestazione 29 maggio 2008 75% Commedia dell'Arte

Atto Secondo - Scena V Atto Secondo - Scena VII


Beatrice e dette.


Cecchina
(Oh, la xe giusto qua). (da sé) Lustrissima.
Beatrice
Checchina, vi saluto.
Cecchina
La diga, cara ella, con che fondamento disela che mi no son fia de paron Toni?
Beatrice
(Ah pettegola, gliel’ha detto). (da sé)
Cecchina
La diga, la diga, come lo porla dir?
Beatrice
A me lo ha detto Angioletta sartora.
Cecchina
Tocco de frasconazza! Anzoletta l’ha dito? Cussì se parla de una putta della mia sorte? Lustrissime. (parte)