I pettegolezzi delle donne/Atto Secondo/Scena X

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto secondo

Scena decima

../Scena IX ../Scena XI IncludiIntestazione 29 maggio 2008 75% Commedia dell'Arte

Atto Secondo - Scena IX Atto Secondo - Scena XI


Strada. Checchina, poi Toffolo.


Cecchina
Che la vegna quella sporca della sartora: vôi ben che la se desdiga. Adesso vedo come ghe la xe; la fava l’amor con Beppo, Beppo l’ha lassada, e ella, per refarse, l’ha inventà ste belle fiabe.
Toffolo
Oh, qua la xe, siora Checca? La sartora adessadesso vegnirà a casa.
Cecchina
Dove xela?
Toffolo
La xe qua in calle, adesso la vien. Ghe n’ha volesto a moverla. No la voleva vegnir.
Cecchina
Desgraziada()! La sa la so conscienza.
Toffolo
Eccola qua.
Cecchina
Andè a casa, che adesso vegno.
Toffolo
(Cossa che me piase sta putta. Mi so tutto, e tant’e tanto la sposerìa). (da sé, parte)
Cecchina
Me vien un caldo che no posso più; ma in strada vôi usar prudenza.