I pettegolezzi delle donne/Atto Terzo/Scena VII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto terzo

Scena Settima

../Scena VI ../Scena VIII IncludiIntestazione 29 maggio 2008 75% Commedia dell'Arte

Atto Terzo - Scena VI Atto Terzo - Scena VIII


Checca in zendale e detto.


Cecchina
Oh Beppo! Giusto vu ve cercava.
Beppo
Oh poveretto mi!
Cecchina
Sappiè che xe vegnù a Venezia mio pare vero.
Beppo
Eh, el so, el so.
Cecchina
Coss’è, gh’aveu paura che nol voggia che ve toga? Gh’aveu paura che nol se degna?
Beppo
Come! che nol se degna? Un omo de quella sorte no s’ha da degnar de mi? M’aveu in concetto che sia pezo de vostro pare?
Cecchina
Mo cossa xelo mio pare? I m’ha dito che el xe un marcante.
Beppo
Sì ben, un marcante che gh’ha un bon negozio. L’aveu visto? Lo cognosseu?
Cecchina
No l’ho gnancora visto.
Beppo
Saveu chi el xe vostro pare?
Cecchina
Via mo, chi xelo?
Beppo
Ah pazienzia!
Cecchina
Via, diseme chi el xe.
Beppo
Povera Checchina!
Cecchina
Chi xelo? El boggia?
Beppo
El xe quell’omo che vende i bagiggi.
Cecchina
Quello... mio pare?
Beppo
Me schioppa el cuor... no posso più.
Cecchina
Caro Beppo, me par impussibile.
Beppo
Pur troppo xe la verità.
Cecchina
Donca cossa sarà de mi?
Beppo
Mio sior pare no vorrà che ve sposa.
Cecchina
E vu me lasserè?
Beppo
E mi morirò.
Cecchina
Ah, se me volessi ben, no diressi cussì.
Beppo
Cara Checca, mio sior pare xe un omo civil; el serve da fattor, ma el xe nato ben. Gh’ho dei parenti che xe più de mi... Oh Dio! No so quala far...
Cecchina
Via, lasseme, abbandoneme. So mi cossa che ho da far.
Beppo
Cossa gh’aveu intenzion de far?
Cecchina
De buttarme in t’un pozzo.
Beppo
No, vita mia, no disè cussì.
Cecchina
O sposeme, o me nego.
Beppo
Vien zente.
Cecchina
Chi xeli?
Beppo
Oh Dio! Cossa védio?
Cecchina
Cossa aveu visto?
Beppo
Vostro pare.
Cecchina
Qualo?
Beppo
Quel dai bagiggi.
Cecchina
Me vien i suori freddi.
Beppo
No lo voggio vardar. Checchina, anema mia, compatime... se vederemo. (parte)
Cecchina
Povera sfortunada! Podévio aspettar de pezo?