I pettegolezzi delle donne/Atto Terzo/Scena XIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto terzo

Scena Diciannovesima

../Scena XVIII ../Scena XX IncludiIntestazione 29 maggio 2008 75% Commedia dell'Arte

Atto Terzo - Scena XVIII Atto Terzo - Scena XX


Beatrice, poi Eleonora e detti.


Beatrice
Signori, credete a quanto dice Checchina, poiché io dalla finestra ho veduto ogni cosa. L’ho veduta svenire, e l’ho veduta soccorrere da quel signore.
Eleonora
Sì certamente, signori miei, la cosa è così come la narra la signora Beatrice. Io dietro la finestra ho goduto due belle scene, una del signor Lelio e una di Checchina, e mi sono consolata, quando l’ho veduta soccorrere.
Paron Toni
Séntela, sior Ottavio? Sta putta xe innocente: sta putta xe una colomba.
Salamina
Ma perché disperarsi?
Paron Toni
Disè, fia mia, perché aveu dà in sta desperazion?
Cecchina
Perché Beppo me vuol lassar.
Paron Toni
Per cossa ve vorlo lassar?
Cecchina
Per causa de mio pare.
Paron Toni
Velo qua vostro pare.
Cecchina
Oh Dio? Quel dai bagiggi?
Musa
Mi no stara; mi no stara.
Salamina
No, cara figlia, vostro padre son io. Io sono Ottavio Aretusi, quello che a voi diede la vita, quello che ora teneramente vi stringe.
Cecchina
Oimè! Beppo, dov’estu, Beppo? Anema mia, dov’estu? Oh Dio! Muoro dalla consolazion.
Paron Toni
Adesso, adesso l’anderò a trovar mi. (parte)
Salamina
Via, rasserenatevi. Mi è noto il vostro amore, e son contento che vi sposiate col vostro caro.
Cecchina
Mo dove xelo sto Beppo? Mo dove xelo?
Salamina
La nascita nostra è assai civile; ma essendo io stato schiavo per tanti anni, ora sono in ristrette fortune. La mia consolazione è veder voi, mia unica figlia, e vedervi sposa di chi tanto amate.
Cecchina
Creature, cerchè Beppo, per carità.
Salamina
Beppo è di voi disgustato.
Cecchina
Mo per cossa?
Salamina
Perché ha saputo essere voi nell’osteria con quel signor forestiere, e non sapeva il perché.
Cecchina
Oh diavolo maledetto! Per causa vostra. (a Lelio)
Lelio
Io vi ho fatto del bene.
Cecchina
Sì ben, xe vero, el cielo ve ne renda merito.