Il piccolo principe/XXII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXII

../XXI ../XXIII IncludiIntestazione 20 novembre 2016 75% Da definire

XXI XXIII

— Buongiorno — disse il piccolo principe.

—Buongiorno — rispose il controllore.

— Che fai? — chiese il piccolo principe.

— Raggruppo i viaggiatori a gruppi di mille — disse il controllore. — Invio i treni che li trasportano verso destra come verso sinistra.

Un treno rapido, illuminato e fragoroso con un tuono, fece tremare la cabina del controllore.

— Sono tutti molto di fretta, — disse il piccolo principe — che cosa cercano?

— Lo stesso macchinista lo ignora — rispose il controllore.

Sfrecciò in senso opposto un secondo rapido illuminato.

— Sono già di ritorno? — domandò il piccolo principe…

— Non sono gli stessi, — rispose il controllore — si sono avvicendati.

— Non erano contenti là dov'erano?

— Non si è mai contenti del posto dove si sta — disse il controllore.

Tuonò fragoroso un terzo rapido illuminato.

— Inseguono i primi viaggiatori — domandò il piccolo principe?

— Non inseguono nulla — rispose il controllore. — Là dentro si dorme o si sbadiglia. Solo i bambini schiacciano il loro naso contro i finestrini.

— Solo i bambini sanno quello che cercano — fece il piccolo principe. — Si trastullano con una bambola di pezza e diventa così importante che se gliela togli piangono…

— Fortunati loro — rispose il controllore.