Istituzioni di diritto romano - Vol. I/Dedica

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../

../Introduzione/Sezione I IncludiIntestazione 28 maggio 2008 75% Letteratura giuridica

Istituzioni di diritto romano - Vol. I Introduzione - Sezione I
[p. i modifica]

AGLI ALUNNI

DELLA SCUOLA

D’ ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO



Unicamente per sodisfare al desiderio da Voi tante volte manifestatomi, di avere a stampa gli Appunti dei quali mi valgo per le mie Lezioni Accademiche, mi faccio a pubblicarli. - Sono Appunti, raccolti in fretta, in fretta trascritti, e destinati ad essere svolti ed esplicati a viva voce; non vi meravigliate dunque, se ne troverete negletto lo stile, monotona la dicitura, concisa soverchiamente, in qualche luogo la redazione, forse anche a scapito della chiarezza. Nel raccogliere questi Appunti, io mi sono valso, oltre che delle Fonti del Diritto Romano, ancora delle opere dei Commentatori piu famigerati delle medesime, e specialmente delle opere degli Istitutisti 1. Non mi sono fatto scrupolo di adottare nella esposizione [p. ii modifica]quà e là l’ordine seguitato dall’uno e dall’altro di essi, quando mi sembrato lodevole, e di valermi talvolta perfino delle parole loro, quando ho disperato di poterne adoperare delle più esatte o meglio efficaci. - Insomma io ho fatto un lavoro di compilazione, e non ho aspirato a comporre un libro originale. - Stampandolo poi, mi sono proposto di togliere di mezzo quelli Appunti manoscritti, che i vostri predecessori nella Scuola, avevano negli anni decorsi raccolto, seguitando a stento con la penna la mia parola, e nei quali era generale lamento, che occorressero inesattezze e lacune. - Per le quali cose, io sarò contento, se con questo Libro, destinato a Voi soli, sarò riuscito a farvi meno faticoso e più proficuo lo studio delle Dottrine, che m’incombe l’obbligo di esporvi, e se vi avrò facilitata la via a valervi di altre Opere, più erudite, più dotte, e per ogni rispetto migliori di questa mia, che dedico a Voi

Siena 1.° Decembre 1858

ALESSANDRO DOVERI

Note

  1. Ho profittato in principal modo dei lavori di Eineccio, Vinnio, Voet, Mackeldey, Haimberger, Marezoll, Puchta, Savigny, Maynz, Molitor, Ortolan, Ducaurroy, Forti, Del Rosso ec. ec.