L'amore delle tre melarance

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Gozzi

1761 L Indice:Gozzi - Le fiabe. 1, 1884.djvu Fiabe Teatro L'amore delle tre melarance Intestazione 1 luglio 2015 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


[p. 1 modifica]



ANALISI RIFLESSIVA


DELLA FIABA


L’AMORE DELLE TRE MELARANCE


rappresentazione divisa in tre atti

[p. 2 modifica]


Io me n’andrò colla barchetta mia,
    Quanto l’acqua comporta un picciol legno;
    E ciò, ch’io penso colla fantasia,
    Di piacere ad ognuno è il mio disegno;
    Convien, che varie cose al mondo sia,
    Como son varii volti, e vario ingegno;
    E piace all’uno il bianco, all’altro il perso,
    O diverse materie in prosa, e in verso.


Ben so, che spesso, come già Morgante,
    Lasciato ho forse troppo andar la mazza,
    Ma, dove sia poi giudice bastante,
    Materia c’è da camera, e da piazza:
    Ed avvien, che chi usa con gigante
    Convien, che se ne appicchi qualche sprazza,
    Sicch’io ho fatto con altro battaglio
    A mosca cieca, o talvolta a sonaglio.

Pulci, Morgante, Canto 27.


Indice