L'inno marsigliese cantato in Italia

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
francese

Claude Joseph Rouget de Lisle Claude Joseph Rouget de Lisle 1792 I 1797 ... Tognoli Indice:L'inno marsigliese cantato in Italia.djvu canti letteratura L'inno marsigliese cantato in Italia
traduzione del cittadino Tognoli bergamasco Intestazione 13 ottobre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Così de’ vati all’età prisca i carmi
La maschia gioventù spinsero all’armi.

T O G.



INNO
ALLA LIBERTA



Alla voce chi fia tardo
Della Gloria che invitò?
De’ Tiranni lo stendardo
Contro noi s’inalberò.          (bis)
Già s’udì l'Oste orgogliosa
Là mugghiare e inferocir:
A scannarci osa venir
Fra le braccia e Prole e Sposa.

All’armi, Cittadini,
Sgombrate l’empie trame,
Marciare; (bis) un sangue infame
Innondi il vostro suol.

Coro



All’armi, Cittadini,
Sgombriamo l’empie trame,
Marciamo; (bis) un sangue infame
Innondi il vostro suol.

Che pretendon queste schiere
Di re, schiavi, e traditor?
Per chi son queste barriere,
Questi ceppi, e questi orror!          (bis)
Deh! qual’onta, quale insulto
All’Italica virtù!
La primiera schiavitù
V’è chi a noi minacci inulto?
All’armi &c.

Dunque barbare coorti
Quì verran leggi a dettar!
Fia che giunga i nostri forti
Venal turba ad atterrar!          (bis)
Nume eterno! a serve mani
Nostra fronte piegherà!
Allo sguardo arrossirà
Di rei despoti inumani!
All’armi &c.

Ah Tiranni, ah sì tremate;
Per voi cangiasi il destin.
Tutto, iniqui, meritate;
E’ già il fulmine vicin.          (bis)
Cadan pure i nostri eroi
Nella pugna estinti al suol:
Dalla terra un novo stuol
Sorgerà contro di voi.
All’armi &c.

Coro di Fanciulli



Si noi stessi, noi verremo,
Se il lor braccio non fia più:
Tra quell’ossa trovaremo
Mille esempi di virtù.          (bis)
Della vita, e della morte
Il tenor pronti a sprezzar,
O il lor sangue a vendicar
O a seguirne andrem la sorte.
All’armi &c.

Della Patria, sacro Amore,
Da noi sgombra ogni viltà:
A noi spira il tuo valore,
Adorata Libertà.          (bis)
Con te venga la Vittoria,
E a tuoi prodi regga il piè:
Sopra i schiavi, e sopra i re
Sorga lieta la tua gloria.
All’armi &c.

Coro intorno all’Albero della Libertà.



Caro pegno ai nostri voti
Lieto cresci, Arbor gentil:
Tardi vegganti i nepoti
Qual verdeggi al primo april!          (bis)
Quì ritrovi ombra ospitale
Carco d’anni il buon guerrier,
Quì un amico il passager,
Un fratello ogni mortale.
All’armi &c.