La donna di garbo/Atto Primo/Scena X

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto Primo - Scena decima

../Scena IX ../Scena XI IncludiIntestazione 14 novembre 2008 75% teatro

Atto Primo - Scena IX Atto Primo - Scena XI


Rosaura sola


Rosaura

I cacciatori, i pescatori, e tutti quelli che hanno il carattere di predatori, non ricusano fra le prede magnifiche anche gl’infimi acquisti; ed io pure mi compiaccio tanto d’aver obbligata la semplicità di questo scioccherello, quanto l’accortezza de’ più nobili soggetti. Mi dirà taluno: che vuoi tu far di tanti uomini? Sei forse scolara della celebre Corisca del Pastor fido, che insegna degli uomini: «Molti averne, un goderne, e cangiar spesso»? Guardimi il cielo; non sono di questa taglia. Amo l’onestà più della vita medesima. Io non cerco che far vendetta contro Florindo, e contro tutto l’orgoglioso sesso virile. (parte)