La gente di spirito/Atto primo/Scena quarta

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto primo

Scena quarta

../Scena terza ../Scena quinta IncludiIntestazione 11 aprile 2011 75% Teatro

Atto primo - Scena terza Atto primo - Scena quinta

Campioni e detti.


Fausto
Come sta, papà Campioni?
Campioni
Grazie.
Carlo

gli stringe la mano.

Ben levato?
Campioni

premuroso.

Grazie, cavaliere... e lei? signor Federico, signor Matteo?
Matteo
Lei sta bene... eh! eh! eh!
Campioni
Che cosa fanno loro?
Fausto
Si passava in rivista lo stabilimento... Il corriere dei bagni...
Campioni
Ah! E il corriere diceva...
Fausto
Delle scelleraggini... Eravamo attorno a fare gli elogi della signora Colletti.
Campioni
Sicuro... una bella signora.
Fausto
È vero? Il capitano Norbetti è d'accordo con lei.
Carlo

serio.

Tu vedi il male dappertutto.
Campioni
Ah, parlava in doppio senso! Signor cavaliere...
Carlo
Ai suoi comandi.
Campioni
Sa che le avevo detto ieri sera...
Carlo
Non aspettavo che lei... ci sono venuto apposta.
Campioni
Grazie.

Vengono sul davanti della scena, e parlano fra di loro.

Fausto

a Federico.

Il signor Massimo... s'è visto ancora, stamane?
Federico
No... In quale categoria l'hai classato il dottorino?
Fausto
Ci sto pensando... pare però imbecille abbastanza per meritarsi la seconda.
Federico
E l'Ernesto?
Fausto
Quello... a tutte due... è la fenice.
Campioni

sul proscenio con Carlo.

Sissignore, ritiratomi dagli affari, ho potuto attendere al sogno di tutta la mia vita.
Carlo
E questo sogno?
Campioni
Non rida, sa. È una chimera... che ne fece impazzire tanti di già... La gloria.
Carlo
Ah!
Campioni
Fino da quando ero garzone di negozio, io ci pensavo coll'assiduità di un innamorato... E ho cinquant'anni.
Carlo
Non posso a meno di congratularmi con lei.
Campioni
Davvero? Lei mi ha compreso... grazie.
Carlo
E quale delle vie aperte all'ingegno?...
Campioni
La letteratura... sissignore... io non so concepire altra gloria che la letteraria.
Carlo
Difatti...
Campioni
È vero? Come sono contento di cascare d'accordo con lei! Non dica nulla con nessuno... sa, ho dei dispiaceri in casa... mia moglie... non ci vede giusto... e non ha in me quella fiducia... badi che le dico a lei solo codeste cose... quella fiducia che è l'elemento atmosferico necessario alla respirazione del ge... dell'ingegno.
Carlo
La moglie di Rousseau non sapeva di aver per marito un genio.
Campioni
La vede? Sono tutte ad un modo. Ma alla mia prima opera...
Carlo
Ah! ci ha un'opera in pronto?
Campioni
Una!... Una per volta... (Lo tragge in fondo a sedere). Non ha mai osservato...
Fausto

a Federico, indicando Campioni.

Basterebbero la moglie e la figliuola a farcelo conoscere...
Federico
Se non s'occupano affatto di lui... come se non esistesse.
Fausto
Oh! tu le calunnii! Non fanno altro che dirne male!
Matteo
Le signore.