Le antichità Romane (Piranesi)/4-XLVIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tomo IV, tav. XLVIII

../4-XLVII ../4-XLIX IncludiIntestazione 1 novembre 2009 75% Da definire

4-XLVII 4-XLIX


Tav. XLVIII

[Dimostrazione degli avanzi del Portico fabbricato da M. Emilio Lepido e P. Emilio Paolo fuori della Porta Trigemina nell'Emporio alla riva del Tevere.]

A. Pianta degli avanzi del Portico fabbricato da M. Emilio Lepido, e P. Emilio Paolo fuori della Porta Trigemina nell’Emporio alla ripa del Tevere. La tinta più nera dimostra la parte che sopravanza il piano moderno: la più leggiera indica la parte che rimane sotto gli odierni rialzamenti del terreno. B. Sezione dell’avanzo che rimane sopr’a terra. C. parte interrata del medesimo. D. Sezione trasversale del Portico. E. Muri che circondavano l’Emporio. F. Gradi corrispondenti all’Emporio, che formavano porto sul Tevere. G. Dimostrazione in grande della costruzione di una parte del muro e degli archi del Portico. H. Arcuazione costruita di tufi. I. Muro composto nell’esterno di tufi con facce disuguali, come meglio si dimostra alla lett. L. M. Opera incerta, comp.ta parimente di tufi. N. Frammento del lastrico di cui era coperto il Portico. Un tal lastrico è di tre corsi, il primo notato colla lett. O. è composto di scaglie di pietra con calce e pozzolana: il secondo notato colla P, è di testacei, scaglie, calce, e pozzolana: ed il terzo notato colla Q, è di testacei finissimi parimente con calce, e con pozzolana crivellata. R. Alveo del fiume.

Piranesi Archit. dis. inc.