Leggenda eterna/Risveglio/L'ora

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
L'ora

../"L'Egro dicea....." ../Per via IncludiIntestazione 31 luglio 2010 75% Letteratura

Risveglio - "L'Egro dicea....." Risveglio - Per via

 
Un altro squillo, un attimo, e fischiando,
ansando, col fragor del tuono, è in fuga
novellamente. Accorrono le genti,
s’affrettano, s’accalcano, assaltando
i carri. Lesti, via! chè non attende
la vaporiera!...
Senza annuncio e senza
fragor, ben altra pellegrina in celere
corsa pur viene, e noi dati ai letarghi
accidiosi d’infecondi giorni
non la vediamo nè l’udiamo, eterea
giungere. Bene incontro a lei potremmo
affrettarci, traendo opra e pensiero
alle regioni dell’amore o della
gloria; ma inerti a rimirar mutevoli
forme di nubi, o qualche antico sogno
risognando, indugiamo in folli attese
di prodigi. Così, mentre si attarda
fascinato da vane ombre lo spirito,
ecco, una direttissima è passata
tacitamente per l’eternità.