Malìa/Atto secondo/Scena I

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto secondo
Scena I

../ ../Scena II IncludiIntestazione 7 novembre 2008 75% Teatro

Atto secondo Atto secondo - Scena II
PAOLO e JANA

La padrona or tu sei ; tu dèi gli onori
Far della casa in questo dì

JANA (scegliendo fiori, con voce fioca)

Sì, padre.

PAOLO

Verranno qui a goder la processione
Parenti, amici, vicine....

JANA (c. s-)

Sì, padre.

PAOLO

Sì padre! Padre, sì!.... Scuotiti!... Cera
Lieta ci vuole e lieto cor!... L’armento
Non ti colpì la peste! La gragnuola
Non ti disperse i seminati!.... Intendo:
Ti corruccia l’ attesa. Oh, non s’ addice
Ad onesta ragazza un tal contegno!

JANA (c. s.)

Padre, il sospetto è indegno
Di voi!

PAOLO (da sé)

Ben parla! La strappazzo a torto.
Il..dubbio atroce è qui da ier risorto.
(tocca la fronte,)
Questo mal che la martira
Natural cosa non è.
Muta, tetra qui s’ aggira,
Piange, o brontola da sé...
Suda freddo, smorta al pari
D’ un cadavere si fa:
E, convulsa, con le nari
Sanguinanti, in urli dà.
È male, d’amore! ripete il dottore.
Mal’ opra, mal’opra! dottore, pens’ io!
Mia buona figliuola ! Mio povero cuore !
Oh, no, non doveva permetterlo Iddio !
Infiora l’altarino, (a Jana) A lei ti volgi
È fonte d’ ogni bene.
Nel giorno sacro a lei, con larga mano
Le sue grazie dispensa.

JANA (quasi tra sé)

Ah, non mi sente !
Non mi ascolta !....

PAOLO

Che dici?

JANA

« Niente! Niente! »
(Prega l’immagine, a bassa voce, in piedi, con le mani giunte)
Signora del cielo, perdono !
La stanca mia mente delira !
Son come una paglia che il turbin raggira !....
Ridàmmi la pace, Signora del ciel !
Tu, Vergine pura, disperdi
Le impure mie ansie crescenti !
O Madre pietosa di tutti i dolenti,
Ridammi la pace, Signora del ciel !

PAOLO

Arriva gente ; vieni

JANA

No, lasciatemi qui
(Paolo esce)