Malìa/Atto terzo/Scena ultima

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto terzo
Scena ultima

../Scena III IncludiIntestazione 7 novembre 2008 75% Teatro

Atto terzo - Scena III

NINO, PAOLO, coglitori e coglitrici accorrono alle grida. Alcuni coglitori hanno tuttavia il pane e il coltello della refezione che facevano nel palmento. COLA, dà un fiero sguardo di minaccia alle donne, e va incontro agli accorrenti.

COLA

È finita.... Fra sorelle fu breve querela....
(a Nedda)
(Non ti sfugga un sol motto !) Più audace
Fra sorelle la lingua si svela !

CORO

Bravo ! Evviva ! Sia fatta la pace !

NEDDA

(malgrado le minacce di Gola)
Sì, sì ! È vero !.... Si è steso un contratto....
Nel bicchiere ov’io bevo ella beve !
Mangerà ne lo stesso mio piatto !,...
Nel mio letto dormire ella deve !....

PAOLO

Che mai dici ?

NEDDA

La pace è già fatta !

COLA

(a Nedda coi pugni in furia)
Taci !.. Sangue !... (a Paolo) Per cose da niente
Questa qui la sorella bistratta
Che di nozze più voglia non sente....

PAOLO

(a Nino)
E tu, intanto, dicevi....

NINO

(a Jana)
Fu inganno ?....
Non volete ?....

COLA

(allontanandolo da Jana col braccio)
Se affermo una cosa,
Tutti quanti in paese lo sanno,
Non ci ha gusto a smentirmi chi l’ osa !
(NINO sta per precipitarglisi addosso: PAOLO e i coglitori s’inframmettono).

PAOLO

Cola! Nino !

CORO

Compari !

NINO

(accenna ai coglitori che non farà nulla di male, trae COLA in disparte e sotto voce gli dice):
So tutto !
Riparare un misfatto vogl’io !
Degli infami voi siete il ributto !
Se fiatate, vi scanno !....
(Stanno pei azzuffarsi).

JANA e NEDDA

Ah, mio Dio !

CORO

(dividendoli di nuovo)
Pace ! Pace !

PAOLO

Che cosa è accaduto
Fra costor ? Nedda, Jana, parlate....

COLA

(sprezzante)
Un po’ troppo il compare ha bevuto !

NINO

Veggo fiamme !... (frenandosi) Scusate !... Scusate !
Guasta feste non voglio chiamarmi !
Per cantare anzi piglio il pretesto !....

(E fa le viste di voler cantare, strizzandosi le mani).

Fiorin, fiorello !....
Io non posso sfamarmi quando voglio....
Ho il pane in mano e mi manca il coltello.

COLA

(ghignando)
Ah! Ah! Ah!... Il coltello!.... Ben parmi
Che ti manchino i denti per questo !

NINO

(slanciandosi)
Ah !

CORO

(dividendoli)
Compari !

NEDDA

(a Jana)
E tua colpa !

JANA

Sorella !
Fu destino!
 

CORO

(a Cola)
Cantar lo lasciate....

NINO

La canzon ch’ora udrete è più bella !

COLA

(sprezzante)
Alla luna abbaiate, abbaiate !

NINO

(che ha adocchiato il coltello in mano ad uno dei coglitori).
Amore ! Amore !
A chi ti toglie il pan, taglia le mani !
A chi ti ruba un cor, spaccagli il core !
(Strappa a colui il coltello, e ferisce Cola).

COLA

Muoio !....

JANA, NEDDA, PAOLO e CORO

Madonna mia !
 

NINO

Largo ! Largo !.... « E fu rotta la malìa ! »
(Mentre scappa, minaccioso, fra i coglitori, cala la tela).
 

FINE.