Memorie e documenti sulla fondazione della Biblioteca Popolare Circolante di Prato/Notizie statistiche e Istruzioni sull’andamento della Biblioteca

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Notizie statistiche e Istruzioni sull’andamento della Biblioteca

../Storia della fondazione e del graduale sviluppo della Biblioteca pratese ../Documenti IncludiIntestazione 26 marzo 2019 100% Da definire

Storia della fondazione e del graduale sviluppo della Biblioteca pratese Documenti
[p. 20 modifica]

NOTIZIE STATISTICHE

E

ISTRUZIONI SULL’ANDAMENTO DELLA BIBLIOTECA


Il numero dei Soci è salito fino a 150, di cui 50 circa paganti centesimi 30 al mese, e gli altri, centesimi 40; e ciò atteso una variazione di tassa intromessa nello Statuto.

Sacerdoti N.° 7
Soci maschi N.° 128 Minorenni studenti » 25
» femmine » 22 Maestri insegnanti » 10
Militari » 11

Il numero dei Volumi è circa 1500: non tutti però sono numerati; come p. es. i periodici, le opere in corso di stampa, le pubblicazioni in fascicoli e le miscellanee. Si distinguono come appresso

Giornali e Periodici N.° 34
Religione e Morale N.° vol. 50
Storia, Biografie ec. » » 359
Geografia e Viaggi » » 130
Racconti, Romanzi, ec. » » 290
Poesia » » 59
[p. 21 modifica]
Commedie e Drammi N.° vol. 120
Scienze fisiche e naturali » » 48
Industria, Commercio e Invenzioni » » 229
Agricoltura, Economia Domestica e Rurale » » 49
Legislazione » » 39
Economia Sociale » » 47
Libri scolastici, Pedagogia, Istruzione » » 115
Igiene » » 35
Beneficenza, Istituzioni, Esposizioni, cose generali » » 69

La distribuzione dei libri si fa dal Bibliotecario (che vi tiene per lo più un giovane incaricato retribuito con lire ital. 60 all’anno) nel locale della Biblioteca, 3 volte della settimana e per 2 ore consecutive.

Si ha, 1.° un Albo o catalogo alfabetico dei soci.

2.° un Catalogo alfabetico generale portante l’indicazione dell’opere, il loro N° d’ordine (che è segnato a stampa sulla costola del libro) e colla dichiarazione se sia comprato o donato e da chi.

3.° un Catalogo manoscritto in supplemento a quelli mano a mano pubblicati (e dei quali ogni socio possiede una copia) che annovera i nuovi libri entrati nella Biblioteca dall’ epoca dell’ultima stampa del Catalogo, per servire a notiziare i soci della esistenza dei nuovi libri di cui piacesse loro fare la scelta.

4.° un Repertorio alfabetico in cui iscrivonsi i soci, registrando le opere da essi estratte dalla Biblioteca. (Notisi che in ogni libro segnato col bollo della Società, sta scritto il numero dei giorni che il lettore può usarne). [p. 22 modifica]Con questo metodo si danno circa 6 mila letture in un anno e più.

Nessun libro è a lamentarsi perduto: solo 5 o 6 guasti o deteriorati, furono dai soci rimessi alla Biblioteca col pagarne la relativa indennità.

I libri vengono rilegati in cartapecora al tenue prezzo di centesimi 30 cadauno senza alcuna distinzione.


N. B. La Biblioteca ha avuto in questi ultimi giorni un aumento di 170 volumi donati dal libraio sig. Carlo Usigli.