Memorie storiche documentate del distretto di Valdagno/Novale/Scrittura di debito contratto per far l'Esattoria in Comune (1690)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Scrittura di debito contratto per far l'Esattoria in Comune (1690)

../../Novale ../Ordine per la costruzione di un Ponte sull'Agno tra Valdagno e Novale (1710) IncludiIntestazione 24 agosto 2018 100% Da definire

Scrittura di debito contratto per far l'Esattoria in Comune (1690)
Novale Novale - Ordine per la costruzione di un Ponte sull'Agno tra Valdagno e Novale (1710)
[p. 34 modifica]

COMUNE DI NOVALE




Scrittura di debito contratto per far l'Esattoria in Comune.




1690 3 Marzo in Novale pres.ti il M.to Rev.o Sig.r D. Gio. Batta dalle Ore et M. Fran.co Nardon q.m Bernardo di Novale tutti Testimonij ad hoc specialiter rogati.

Il Comun di Novale praticate le più essatte dilig.ze, et esperim.ti maggiori per ritrovare Esatore del corrente anno non ha havuto rincontri, che con eccessivo discapito, e danno, prettendendosi dà chi havrebbe hassunto il carico poco meno di sedici per cento; Con pienezza di voti è stato preso nella general Vicinia di far L'essattoria in Comune e di ritrovar Ducati 400 à livello per sodisfare il debito con il Sereniss.mo Nostro Prencipe et altre publiche e private gravezze; Quindi è che il Rev.o Pre. Giovanni Povolo Rett.e sive Paroco di Novale qui pres.te in ordine a' bisogni di d.to Comun, et specialm.te in ordine al Decreto del Sereniss.mo Prencipe alla presenza delli sopra scritti Testimonij e me infrascritto Nod.o hà liberam.te contato, e munerato Ducati Ducento dico D.ti 200 dà grossi 31 per Ducato in tante buone monete oro et arg.to di giusto peso à M. Zuanne Randon q.m Bortolamio, à D. Andrea q.m Antonio dalle Ore, à M. Pietro Massignani, a M. Christoforo Croco, à M. Zuanne q.m Dominico Guiotto tutti di Novale Governatori elletti, che alla sud.ta presenza hanno quelli à se tirati e ricevuti obligandosi tutti in solidum, e indivisibilm.te e principalm.te al d.to Rev.o per la manutencione delli sud.ti Duc.ti 200 e prò dependente dalli med.mi dichiarandossi à cinque e mezo