Nè te nè altra voglio amar già mai

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Franco Sacchetti

XIV secolo N Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu ballate Letteratura Intestazione 16 ottobre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Franco Sacchetti


[p. 369 modifica]

Intonata. Franciscus de Organis sonum dedit


     Nè te ne altra voglio amar già mai,
Falsa, po’ che così tradito m’hai!
     Pensando, lasso!, al tempo ch’i’ ho perduto
4Amando te, or grave doglia sento:
Chè, se amante amar fu mai veduto,
Con fede amava te per ognun cento;
Tanto che ’l tuo amor di virtù spento
8Mi promettesti: e poi tradito m’hai.
     Della promessa tua fu’ lieto tanto
Che gioia non senti’ ma’ quanto allora;
Tornato m’era ’n riso ogni mio pianto:
12Ma in me fece picciola dimora.
Credeami esser dentro, or son di fora:
Ad altrui data se’, tradito m’hai!
     Abbandonato sanza mia cagione
16Da te mi trovo: et or amante tale
Ha’ tolto, che ne renderà ragione;
E già ti trade, ov’io t’era leale.
Così costui conforterà ’l mio male,
20Tradendo te come tradito m’hai.

[p. 370 modifica]

     Vattene ad Amor, mia ballatella;
Digli ch’alquanto aggia di me mercede,
Punendo sì questa malvagia e fella,
24Ch’assempro sia a qual donna la vede;
Che m’ha tradito sanza alcuna fede,
Come nessun fosse tradito mai.