Non la corona, che la fronte allaccia

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Ireneo Brasavoli

N Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Non la corona, che la fronte allaccia Intestazione 12 luglio 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Carlo Ireneo Brasavoli


[p. 72 modifica]

CARLO IRENEO BRASAVOLI


I


Non la corona, che la fronte allaccia,
     Non la ferita, che gli squarcia il petto,
     Non le percosse, e non l’afflitto aspetto
     Della sparuta sanguinosa faccia
5Io guardo sol: guardo le aperte braccia
     Del mio Signore, e n’ho gioja e diletto:
     Tal scuopre il Padre l’amoroso affetto,
     Quando il figlio a lui torna e il figlio abbraccia,
Io così, che finor da lui fuggendo
     10Per sentier ciechi andai, dopo error lungo
     Alle sue braccia pure alfin mi rendo;
Ma non ancora al caro amplesso io giungo,
     Perchè all’antiche nuove colpe unendo,
     A i primi chiodi nuovi chiodi aggiungo.