Orologio di Flora/Il vilucchio delle siepi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Il dente di leone

../La scorzonera IncludiIntestazione 27 luglio 2011 100% Poesie

Il dente di leone La scorzonera
[p. 11 modifica]

V. DOPO MEZZANOTTE


IX. ITALIANE




IL VILUCCHIO DELLE SIEPI


CONVOLVULUS SEPIUM


Mette fiori bianchissimi odorosi, si attorciglia alle siepi, ed ama l’ombra



Ve’ l’Ora quinta imprime
     Il ciel di lucid’orme,
     E schiude un fior che dorme
     4Su ruvido arboscel.

Il suo candor dell’Alba
     Nella concordia bebbe,
     E inosservato crebbe
     8Fuor che alla selva e al ciel.

A lei che vien d’incontro
     Soavi odor diffonde;
     Ella nol cura, e altronde
     12Volge danzando il piè.

Allor nel casto amplesso
     Stringe la siepe amata......
     Chè l’abbandona ingrata
     16L’Ora che più non è.


Musica del Cav. Rignano.