Pagina:Albini - Le nostre fanciulle.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
18 La preparazione

mestica che viene solo dalla mattina alla sera. Non è giusto che io faccia la signorina, quando i miei fratelli lavorano. Vede: ho salute, sono smaniosa di trar profitto dalla mia attività. Mi vuol consigliare? —

Oggi questa cara signorina — sempre marchesa dalla punta dei suoi capelli alla punta delle sue scarpine — dà lezioni d’italiano a signorine americane e inglesi, che passano l’inverno nei grandi alberghi di Roma.

L’arte industriale ha oggi aperto nuove vie di lavoro e parecchie signorine in Italia, avendo coltivato seriamente il loro gusto artistico, ne traggono guadagno. A Roma, a Torino, a Milano signorine dell’aristocrazia si dedicarono alla pittura su ceramica, copiando le antiche maioliche che si conservano nei Musei. Ciascuna si fece una specialità di un dato stile, perfezionandosi in modo da destar l’ammirazione degli intenditori ed hanno sempre commissioni anche di interi servizi da tavola.

Un’altra signorina si fece una specialità delle miniature su pergamena, creando piccole scatole e cornici ricercatissime. Un’altra illustra libri e almanacchi, anche per case

18 La preparazione