Pagina:Alcune Prose Giovanili.pdf/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 9 —

mato di un temperamento adatto per la poesia: immaginazione limpida; sensibilità squisita tantochè a qualunque caso si commoveva dentro, in quella guisa che ad un leggiero tocco di sonatore tremano le corde di musicale istromento; una euritmia in tutta l’anima. Le sue sembianze rendevano immagine di un artista: persona delicata oltremodo, voce malinconiosa, una cotale mestizia nel sorriso della bocca e degli occhi, e i lunghi ed inanellati capelli sopra quella faccia magra e bianchissima biondeggiavano. E quanto non pareva più bello leggendo qualche sua canzone o qualcheduna di Giacomo Leopardi, che era il poeta che gli piaceva a preferenza di tutti gli altri! allora l’anima gli tremava negli occhi, e l’arte pigliava in lui persona viva ed atteggiamento.

E la terra dove fu nato è oltremodo poetica: imperciocchè sopravanza tutte le restanti parti della Calabria per antichità di memoria; e la veduta è bellissima; e i casamenti belli, ombreggiati da pergolati, si spaziano sopra la riviera del Tirreno. All’avemaria, sopra il suo bruno cavallo, solo, era solito di passeggiare per la costa del mare, e si dilettava di guardare