Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/112

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


no LETTERA tati. Et veramente non fi potriano raccotare li trattagli x affanni & defolationi,cbe i padri hanno pa tito perifpatio di ^o,anni;nel quale fe bene con fa fica incredibile han’coltiuato quella vigna-,tuttavìa no hanno mai potuto cauarne altro frutto,che la conuerfione di qualche zoppo,firoppiato,ò lepro fo; i quali e fendo medicati,&aiutati,fi conuertìuano;dalche più tosilo caitano igentili /cadalo,che frutto,come gente che no fa che cofa fia carità j ne virtù: &giudicauauo da quel che i padri con poveri faceuano, che la no fra legge fufse molto vtile & bafsa,& indegna d’efsere ricevuta da huomini bonorati.Si può ben dire,che i padri in B ungo fuerunt omnium per ipfe ma vfqueadhuc.Solamente due anni fonofù feruito il fignore fpandere i raggi del fuofplèdore,illuminàdo in modo tale il Re Fratèfcho,che fi determinò farfi Chrifliano & efsendo egli filmato da tutti per prudcnte,faggio,& con f umato nelle leggi,col’fuo efempio, molti fi fecero capaci.Et acciò non figloriafse che laCbriffianità fufse fatta per fuo rifpetto, volfe il fignore burnìltarlo nel modo che fi fcrifse l’annopafsato.CÒ tut to ciò gli die fortezza d’efserefempte confante: & fe bora farà feruito il fignore che ci racquifli il fuo, come fi fpera,refterà la gentilità tutta convinta,& fi farà grandiffimofrutto nella conuerfione, tome già fi è incainciato inquefii due ami: perchè altre li battezzati già,questo annofolo fono battei %ati da due millia e trecento, tra quali fono molti nobili. Se le cofefitccedom bene/periamo vedere accefa